Consigli Fantacalcio della 23 esima giornata: Roma-Cagliari apre di venerdì il nuovo turno di campionato

Si apre questa sera il 23esimo turno di campionato con l’anticipo serale tra Roma e Cagliari. Questo porterà ad una consegna anticipata delle formazioni di fantacalcio entro le 20.30 invece del consueto orario delle 17.45 del sabato. Anche il mercato chiuderà prima i battenti, precisamente alle ore 18 sempre di oggi. Da controllare con attenzione i nuovi aggiornamenti sul capitolo calciomercato tra oggi e il weekend così da avere tutto il quadro completo per la riapertura di martedì 5 febbraio.

Ricordiamo che sul sito Fantamagic Pro, trovate tutte le quotazioni dei calciatori e che è possibile registrarsi gratuitamente per consultare i giocatori e costruirsi una squadra.

Il Concorso a Premi Fantamagic Pro ti permetterà di gareggiare su tre differenti tornei con in palio ricchi premi per i migliori, oltre a tante promozioni per costituire la griglia di partenza della prossima stagione. Per iscriversi è sufficiente acquistare a soli 5 euro pagabili con Paypal o un semplice Sms  la Guida al gioco e giocare fino a fine stagione. Su www.fantacalciok.com trovi tutte le info necessarie per giocare.

Venerdì 1 febbraio ore 20.45

ROMA-CAGLIARI: Voglia di riscatto per Zeman e company dopo gli ultimi risultati poco esaltanti. Out Balzaretti con il neo acquisto Torosidis al suo posto mentre a centrocampo torna De Rossi ma il tecnico boemo sembra intenzionato a confermare Tachtsidis. In chiave assist da tenere in considerazione Piris, mentre in difesa l’unica garanzia sembra essere Marquinhos. A centrocampo uno tra Bradley e Florenzi potrebbe andare in gol mentre in avanti l’estro di Lamela dovrebbe essere preferito alla staticità di Osvaldo. Il Cagliari si presenterà senza Ariaudo e Nenè ma con la conferma di un Astori-Avelar in crescita. A centrocampo oltre al solito ex Conti possiamo provare a rischiare con Dessena mentre in avanti la garanzia si chiam Sau.

Sabato 2 febbraio ore 18.00

TORINO-SAMPDORIA: Ci sono tutti i presupposti per vedere una gara avvincente tra due squadra in buona salute. Il Toro vanta un’ottima intesa Barreto-Meggiorini mentre sulle fasce Cerci resta straripante. Rientra Ogbonna e in salita D’Ambrosio e Brighi. Anche la Samp vanta un duo offensivo (Eder-Icardi) in gran spolvero con la possibilità di giocarsi anche la carta Maxi Lopez in corso di partita. Bene la difesa in particolare De Silvestri, positivo anche Poli mentre potrebbe pesare l’assenza di Obiang per squalifica.

Sabato 2 febbraio ore 20.45

NAPOLI-CATANIA: Avversario ostico per gli azzurri che tuttavia non possono fermarsi proprio ora ad un passo dai bianconeri. Assenti Campagnaro e Britos per squalifica torna il capitano Cannavaro con Dzemaili che potrebbe avere la meglio su Inler a testimonianza del bel momento. In avanti scontato scommettere su Cavani ma sfondare il muro del Catania non sarà semplicissimo. I ragazzi di Maran giocano sul velluto vista l’ottima posizione in classsifica. Pesanti le assenze di Alvarez e Castro rientra il metronomo Lodi. Forma smagliante per Barrientos e Gomez con Izco sempre sopra la sufficienza.

Domenica 3 febbraio ore 12.30

CHIEVO VERONA-JUVENTUS: Bianconeri costretti a far punti con il fiato sul collo del Napoli, Chievo che se la potrà giocare senza grandi patemi di classifica. Unico possibile assente Sardo, formazione tipo ma più coperta con un 5-3-2. In avanti Paloschi potrebbe essere ben lanciato da Thereau contro una difesa bianconera che ultimamente ha accusato qualche colpo. A centrocampo oltre al generoso Guana potremmo rischiare con Luca Rigoni. Nella Juve mancheranno per squalifica Bonucci e Vucinic mentre per infortunio Chiellini e Marchisio. Pertanto le scelte vanno fatte in difesa per esclusione verso Lichtsteiner, a centrocampo potremmo puntare sul ritorno di Pirlo mentre in avanti potrebbe essere la giornata di Matri.

Domenica 3 febbraio ore 15.00:

FIORENTINA-PARMA: Assente Aquilani per squalifica ma prezioso rientro di Pizarro. Non sarà facile tornare al successo per i viola contro un affiatato Parma. Oltre a puntare su uno del trio dei centrali, occhi su Migliaccio che ha dimostrato di essere pronto alle chiamate del mister e Pasqual che sforna assist a ripetizione. In avanti dipenderà molto all’estro di Jovetic non ancora tornato al Top. Ospiti senza grossi problemi di formazione possiamo studiare l’inserimento di un ex tra Gobbi e Marchionni oltre al solito Belfodil, ormai sempre più prima scelta di Donadoni.

GENOA-LAZIO: Senza Antonelli, Jankovic e Floro Flores il Genoa si presenterà al Marassi per far meglio possibile sfruttando gli acquisti di Portanova e Cassani, subito in campo. Occhio all’ex Matuzalem oltre che ad un ottimo stato di Borriello. Difesa che sulla carta sembrerebbe più solida ma occorre testarla prima. Ad ogni modo Granqvist ha già dimostrato più volte di poter far bene. Lazio che deve evitare cali di tensione senza Hernanes ma con un centrocampo folto che potrebbe sfruttare al meglio l’imprevedibilità negli inserimenti: da Gonzalez a soprattutto Candreva ma senza perdere di vista Konko sulla fascia e l’imprescidibile Klose, giocatore di fondamentale importanza per questa squadra.

PALERMO-ATALANTA: I rosanero chiamati al successo esordio per Boselli che cercherà di non far piangere l’assenza di Miccoli. Difesa senza Von Bergen e Aronica e con Donati tornato a giocare il posizione da libero. Da seguire Barreto e centrocampo e Ilicic dopo la bella prova di domenica scorsa. Per Dybala portate pazienza è giovane … I ragazzi di Colantuono ripartono dalle garanzie di Stendardo dietro e dalla geniale coppia a centrocampo Cigarini-Bonaventura. Parra al fianco di un Denis che sembra essere andato in letargo.

PESCARA-BOLOGNA: Mercato concluso ma biancoazzurri sostanzialmente senza grandi rinforzi e con poche “pezze” in difesa. Sarà interessante capire quanto il ritiro possa aver scosso l’ambiente alla vigilia di un nuovo scontro diretto. Sotto esame i nuovi arrivati uno per ruolo: Arce che è partito malino con il Toro, D’Agostino che è stato tra i meno peggio a Genova e Caraglio che deve conquistare la piazza visto che alternative non ci sono. La velocità di Weiss e Celik restano al momento le armi più interessanti di un Delfino che deve far punti per non rischiare il tracollo. Rossoblù che invece giocano con altri stati d’animo anche se due punti in più del Pescara e un mercato non certo sontuoso fanno stare con i piedi fortemente attaccati al suolo. Diamanti-Gilardino i due giocatori da tenere d’occhio anche se Kone ha fatto molto bene. In difesa Sorensen potrebbe risultare quello più pericoloso nelle palle inattive.

SIENA-INTER: Per questa giornata i nuovi acquisti dovrebbero partire dalla panchina così il Siena proverà a far punti in casa affidandosi alla velocità di Reginaldo e all’estro di Rosina. Bene contro i neroazzurri anche Vergassola mentre in difesa Paci potrebbe essere l’unico da puntare. Inter che non può più scherzare dopo tanti punti persi per strada. Dubbi ancora per Milito e squdara che dovrebbe presentarsi sulla falsa riga di quella vista con il Torino. Ranocchia sulle palle inattive, Gargano per le geometrie e Guarin tra alti e bassi: i giocatori dove puntare, visto che Palacio potrebbe venir “ingabbiato” dalla difesa bianconera.

Domenica 3 febbraio ore 20.45

MILAN-UDINESE: I rossoneri inizieranno a gustarsi Balotelli che formerà il trio giovane: a Voi la scelta ma non crediamo che l’Udinese voglia fare da “agnello sacrificale”. Di certo la presenza di Super Mario potrebbe nel tempo risultare positiva sulla falsa riga del passato con Ibra a guidare la squadra. Altri da puntare sono Constant e il giovane Niang che costa poco e ha molto da far vedere al pubblico rossonero. La velocità di Muriel può far male metre a centrocampo ci piace Allan e in difesa occhio agli inserimenti di Domizzi.