Corvino chiude al mercato: ”Avanti con chi c’è già”

A margine dell’incontro di Coverciano per discutere sul ruolo del direttore sportivo nel calcio attuale il ds viola Pantaleo Corvino si è concesso alla stampa per qualche battuta.

“La Fiorentina sta soffrendo dall’inizio della stagione, ed ogni partita sarà difficile. Purtroppo la situazione non accenna a cambiare, abbiamo molti infortuni che dovremo sopportare a lungo, ci attende un proseguo di stagione ancora sofferto”.

Su Cerci: “E’ difficile farsi amare dal pubblico quando i tuoi concorrenti si chiamano Marchionni e Vargas, la piazza è abituata bene ed è difficile farsi apprezzare subito. Abbiamo deciso di puntare su un giovane perchè era la scelta migliore visto il panorama degli esterni d’attacco, purtroppo ha avuto anche problemi fisici, ma si riprenderà”.

Su Cassano e Mutu: “Eravamo ad un passo da Antonio, ma ora non serve visto che abbiamo Mutu e Ljajic. Un parallelo fra la storia di Adrian e quella di Antonio? Sono situazioni diverse. Mutu meglio di Totti? Ogni scarrafone è bello a mamma soia”.

Su Boruc: “Era un’occasione di mercato molto interessante, e comunque rispondeva ad una filosofia già sviluppata con gli acquisti di Lobont e Storari. Si sa che può succedere un infortunio al portiere, è importante avere una riserva forte”.

Sul mercato di gennaio: “Risolveremo le nostre problematiche col nostro allenatore e con le risorse tecniche che abbiamo già. Anche per quanto riguarda le altre squadre non credo che ci saranno grandi movimenti”.

[Francesco Cianfanelli – Fonte: www.violanews.com]