Crotone-Sampdoria 1-1, il tabellino: Bruno Fernandes risponde a Falcinelli

Crotone-Sampdoria risultato e tabellino della partita

RISULTATO FINALE: CROTONE-SAMPDORIA 1-1

TABELLINO

Crotone (4-3-3): Cordaz; Rosi, Ceccherini, Ferrari, Mesbah; Rohden, Crisetig (dal 43′ st Capezzi), Barberis; Trotta, Falcinelli, Palladino (dal 33′ st Stojan). A disposizione: Festa, Cojocaru, Dussenne, Sampirisi, Fazzi, Martella, Sulijc, Borello, Salzano, Simy, Festa. Allenatore: Davide Nicola.

Sampdoria (4-3-1-2): Puggioni, Pereira, Silvestre, Skriniar, Regini; Linetty (dal 1′ st Praet), Torreira, Barreto; Alvarez (dal 7′ st B. Fernandes); Muriel (dal 43′ st Schick), Quagliarella. A disposizione: Tozzo, Dodò, Eramo, Krajnc, Cigarini, Palombo, Djuricic, Budimir, Krapikas. Allenatore: Marco Giampaolo.

Arbitro: Fabio Maresca della sezione di Napoli

Assistenti: Costanzo e Di Iorio

Quarto Ufficiale: Carbone

Addizionali: Gavillucci e Piccinini

Reti: al 44′ pt Falcinelli, al 26′ st B. Fernandes

Ammonizioni: Rosi, Trotta, Ferrari

Recupero: 1 minuto nel primo tempo, 5 minuti nella ripresa

Sfida delicata tra centro e bassa classifica all’Ezio Scida di Crotone

Crotone-Sampdoria, probabili formazioni
Crotone-Sampdoria risultato e tabellino della partita

CROTONE – Incrocio pericoloso a Crotone tra due formazione che per motivi diversi hanno la necessità di riempire di punti il proprio carniere nella sfida di domenica alle ore 15.00. La squadra calabrese è reduce da una doppia sconfitta che ha fatto riapparire i fantasmi di un campionato da cenerentola, e cerca davanti al proprio pubblico un riscatto che la metta in condizione di non perdere l’aggancio al trenino della salvezza.

Samp, da parte sua, deve confermare il proprio stato di forma ed una sconfitta contro l’ultima in classifica potrebbe agire in senso negativo sugli elementi giovani della rosa, che costituiscono il numero preponderante.

QUI CROTONE

Un Crotone guardingo ma pronto a colpire. Dovrebbe essere questo l’atteggiamento di gioco che Nicola potrebbe imporre ai propri uomini per avere ragione di una Sampdoria che tenterà di verticalizzare verso le due temibili punte Muriel e Quagliarella. Per fare ciò il tecnico dei calabresi potrebbe contare sulla spinta sulle fasce da parte di Rosi e Mesbah, quest’ultimo chiamato al riscatto contro la sua ex squadra dopo la partita incolore disputata contro il Torino. A centrocampo Capezzi è intenzionato a ben figurare contro la squadra proprietaria del suo cartellino per indurre i dirigenti blucerchiati a portarlo a Genova presto. Tridente insidioso formato da Trotta e Palladino che a turno convergeranno su Falcinelli.

QUI GENOVA

Squadra che vince non si tocca! Pare questo in linea di massima l’assioma che sta guidando Marco Giampaolo nelle ultime partite. Alcune voci di corridoio insistono però nel ritenere che sulla fascia destra sia scoccata l’ora di Pereira, viste le condizioni fisiche precarie denunziate da Sala in settimana e il suo stato di forma non troppo rassicurante. A concorrere per la maglia di esterno difensivo destro ci sarebbe però anche Eramo, che reclama spazio già fin dall’inizio del torneo. Vedremo quale logica prevarrà, se quella della rivalutazione del portoghese, in trattativa col Benfica, oppure una chance all’ex frosinate, o ancora la conferma di Sala. A centrocampo unico dubbio il ballottaggio tra Linetty e Praet che cambierebbe però sostanzialmente l’impostazione doriana.