Decreto Rilancio, un comma per facilitare la chiusura dei campionati

198

Spadafora

Secondo quanto riportato dal quotidiano “Repubblica” nel nuovo Decreto Rilancio sarà presente un comma volto a evitare grossi ricorsi in caso di chiusura dei campionati.

ROMA – Il calcio italiano è sempre più bilico. Le nuove linee guida del Comitato Scientifico, circa la ripresa degli allenamenti collettivi, non sembrano aver aperto una porta alla ripartenza dei campionati, forse il contrario. Secondo quanto riportato dal quotidiano Repubblica, inoltre, nel nuovo Decreto Rilancio sarà presente un comma che faciliterà le scelte di CONI  e Federcalcio nel caso in cui i campionati non venissero portati a termine.

 Nel testo normativo allo studio del Governo, spiega il quotidiano, sarebbe comparso all’Articolo 221 un punto rubricato alle disposizioni processuali eccezionali relative all’annullamento dei campionati. Riguarda tutti gli sport, ma per il calcio potrebbe essere una via di uscita: infatti, oltre al potere decisionale dato alle federazioni sui campionati, prevede infatti il superamento dei gradi di giustizia federale. Tutti i ricorsi sarebbero centralizzati al Collegio di Garanzia dello Sport del CONI, abbreviando notevolmente i tempi, evitando un’estate piena di sedute in tribunale e consentendo di iniziare la prossima stagione senza il peso di procedimenti giudiziari pendenti.

Articoli correlati