Ecco il calendario completo: si inizia con Milan e Roma, a gennaio le sfide agli ex Matri e Lazzari

Tra le rassicuranti e istituzionali dichiarazioni di Beretta, Presidente della Lega di Serie A, e le clamorose sceneggiate di un furibondo De Laurentiis, allontanatosi, visibilmente contrariato, dagli studi televisivi di Via Feltre a Milano, senza indossare il casco su un motorino di uno sconosciuto, si è consumato nel tardo pomeriggio il cerimoniale del sorteggio del calendario della prossima stagione di Serie A, targata 2011/2012. Partenza in salita, ma decisamente stimolante, per il Cagliari di Donadoni: debutto il 28 agosto contro il Milan al Sant’Elia e, dopo la consueta pausa per la Nazionale, trasferta nella Capitale contro la nuova Roma di Di Benedetto e Luis Enrique.

Due avversari decisamente proibitivi per i rossoblù, che vengono da una mini rivoluzione interna e che presentano nel proprio organico elementi, El Kabir e Ibarbo, ancora alle prese con l’adattamento al calcio italiano. Se consideriamo inoltre i precedenti più recenti contro rossoneri e giallorossi tutto sembra complicarsi: l’anno scorso il Milan espugnò, non senza difficoltà, il Sant’Elia con un controverso gol nel finale di Strasser, mentre la Roma, sul proprio campo, schiantò i rossoblù, invero solo nel risultato finale, per 3-0. La 3° giornata vedrà il Novara sbarcare in Sardegna con il consueto entusiasmo delle neopromesse e probabilmente con un Jeda in più, mentre tre giorni dopo, il 21/9, si disputerà il primo turno infrasettimanale che il Cagliari consumerà a Palermo, in un match da sempre sentito dai due presidenti, Cellino e Zamparini. Dalla 5° alla 11° giornata possibilità, per la società isolana, di raccogliere punti contro alcune delle dirette concorrenti e contro squadre più quotate ma con le quali il fattore campo può pareggiare i livelli: prima si riceverà l’Udinese (obiettivo: vendicare l’umiliante 0-4 della scorsa stagione), poi trasferimento in Puglia per strappare punti a Lecce; segue un prezioso doppio turno casalingo contro Siena e Napoli, per poi volare il mercoledì (secondo turno infrasettimanale) a Cesena e concludere il mese d’ottobre ospitando la Lazio per quella che sarà la prima di Marchetti al Sant’Elia dopo oltre un anno dalla sua ultima partita con la maglia del Cagliari.

Novembre vedrà Conti e compagni opposti alle due nerazzurre della Serie A: entrambe le gare in trasferta, a Bergamo il 6, a Milano – con un Suazo, si spera, pronto a castigare la sua ex squadra – il 20. Passerà solo una settimana e un altro grande ex tornerà a Cagliari per affrontare i suoi vecchi compagni: tocca infatti ad Acquafresca, motivato a dimostrare tutto il suo valore a chi non ha voluto trattenerlo in Sardegna, presentarsi al Sant’Elia per provare a vendicare le nette sconfitte del Bologna a Cagliari nelle ultime due stagioni. Un dicembre alla portata del Cagliari si apre con la trasferta a Catania (14° giornata) – invero da sempre campo ostico per i sardi – per poi tingere le proprie settimane di gialloblù e affrontare nell’ordine Parma (al Sant’Elia) e Chievo Verona (il 18, per l’ultima partita dell’anno solare, prima della pausa natalizia). Si riprende l’8/1 per imboccare le ultime tre giornate che andranno a chiudere il girone d’andata. Per il Cagliari, abituato nelle ultime stagioni a vivere redditizi – in termini di punti conquistati – periodi post festivi, tre match caldi e sentiti: Genoa (in casa), Juventus (a Torino), Fiorentina (di nuovo in casa). Se con i liguri sarà ancora una volta Cellino a prendere la scena per contendere al collega e “nemico” Preziosi l’onore della vittoria, nelle altre due sfide saranno i principali attori in campo a insaporire la settimana di preparazione e – ci si augura – solo quella.

Nella speranza che Matri non ripeta la prestazione offerta lo scorso gennaio nella sua prima da ex contro il Cagliari, un occhio di riguardo avrà anche il suo ex compagno di “simulata paperata”, Andrea Lazzari, qualche giorno fa ancora ad Assemini a sudare a faticare con la casacca rossoblù e oggi punto di forza del nuovo corso della Fiorentina. Ecco presentata, dunque, la prima metà della stagione del Cagliari. Il 29/1 sarà già il momento di ripartire con il girone di ritorno che si concluderà il 13/5, circa un mese prima dell’inizio del Campionato Europeo. Per la società isolana l’occasione di cancellare le disastrose clausure delle ultime due stagioni, sperando che l’annata nel suo complesso possa essere quella giusta per ripetere e soprattutto congiungere i trionfali 5 mesi di Ballardini nel 2008 con gli esaltanti gironi d’andata disputati da Massimiliano Allegri e, in parte, da Roberto Donadoni negli utlmi tre campionati.

CALENDARIO CAGLIARI 2011/2012:

1° Cagliari – Milan (28 ago 2011 – 29 gen 2012)

2° Roma – Cagliari (11 set 2011 – 1 geb 2012)

3° Cagliari – Novara (18 set 2011 – 5 feb 2012)

4° Palermo – Cagliari (21 set 2011 – 12 feb 2012)

5° Cagliari – Udinese (25 set 2011 – 19 feb 2012)

6° Lecce – Cagliari (2 ott 2011 – 26 feb 2012)

7° Cagliari – Siena (16 ott 2011 – 4 mar 2012)

8° Cagliari – Napoli (23 ott 2011 – 11 mar 2012)

9° Cesena – Cagliari (26 ott 2011 – 18 mar 2012)

10° Cagliari – Lazio (30 ott 2011 – 25 mar 2012)

11° Atalanta – Cagliari (6 nov 2011 – 1 apr 2012)

12° Inter – Cagliari (20 nov 2011 – 7 apr 2012)

13° Cagliari – Bologna (27 nov 2011 – 11 apr 2012)

14° Catania – Cagliari (4 dic 2011 – 15 apr 2012)

15° Cagliari – Parma (11 dic 2011 – 22 apr 2012)

16° Chievo – Cagliari (18 dic 2011 – 29 apr 2012)

17° Cagliari – Genoa (8 gen 2012 – 2 mag 2012)

18° Juventus – Cagliari (15 gen 2012 – 6 mag 2012)

19° Cagliari – Fiorentina (22 gen 2012 – 13 mag 2012)

[Matteo Sechi – Fonte: www.tuttocagliari.net]