El Yamiq: “Da piccolo seguivo il derby in tv e tifavo Genoa”

Presentato oggi pomeriggio l’ultimo acquisto del Genoa, Jawad El Yamiq. Il giocatore marocchino è apparso molto contento di essere a Genova e di intraprendere la nuova avventura con la maglia rossoblu. E desideroso di migliorarsiEl Yamiq: "Da piccolo guardavo il derby in tv e tifavo Genoa"

GENOVA – É stato presentato oggi pomeriggio al Museo del Genoa Jawad El Yamiq, l’ultimo arrivato in casa rossoblu. Il difensore marocchino è arrivato accompagnato dal direttore generale Giorgio Perinetti e dal console del Regno del Marocco Mohammed Khalil, in rappresentanza dell’ambasciatore Hassan Abouyoub.

Molto amato dai tifosi del Raja Casablanca, la sua ex squadra, ha dichiarato di essere pronto per la nuova avventura al Grifone e di essersi trovato benissimo in questi primi giorni in città, dove sua sorella abita ormai da undici anni.  Di Genova conosceva il derby “Già da piccolo sapevo di questa partita con la Samp. Stavo col Genoa senza sapere di questa mia nuova avventura“. Ha proseguito spiegando che sulla sua scelta hanno influito la presenza al Genoa di Taarabt e in Italia di Benatia, che considera come un fratello e che stima moltissimo come giocatore.

Le sue caratteristiche

El Yamick si è descritto come “rapido, un buon colpitore di testa e capace nei duelli fisici. Bravo a impostare l’azione”. E soprattutto volenteroso di migliorarsi. A chi gli ha chiesto se pensa di potere incontrare delle difficoltà a giocare in una difesa a tre quale è quella del Genoa ha risposto di no perchè al Raja Casablanca ha già giocato con il 3-4-3 e 3-5-2.

A giugno potrebbe attenderlo il Mondiale di Russia con la propria Nazionale. Ma ha detto di non pensarci ancora e per ora di essere concentrato solo sul Genoa. “La scelta comunque spetta al ct”.