Euro 2016: la Francia chiude prima, Svizzera agli ottavi: 0-0

363

UEFA

Pareggio senza reti a Lilla tra Francia e Svizzera con entrambe le squadre che accedono agli ottavi di finale

LILLE – La Francia chiude prima, la Svizzera vola agli ottavi come seconda. A Lille finisce senza reti l’ultimo match del girone A di Euro 2016. Match abbastanza tattico con poche occasioni da un parte e dall’altra complice anche il campo in pessime condizioni. La Francia può recriminare con tre traverse colpite: due da Pogba nel primo tempo e una di Payet nella ripresa.

La gara

Formazione tipo quella scelta da Petkovic, che si affida al consolidato 4-3-3 con Xhaka, Dzemaili e Behrami a centrocampo, e con il trio offensivo composto da Shaqiri, Embolo e Mehmedi, che ha vinto il ballottaggio con Seferovic. 4-3-3 con tante prevedibili novità, invece, nella Francia. Deschamps, con la qualificazione già in tasca, fa rifiatare qualche ‘big’ e lancia dal 1′ Gignac al centro dell’attacco. Con lui  Coman e Griezmann. A centrocampo torna dall’inizio Pogba, con Sissoko nel ruolo di Kanté e Cabaye in quello di Matuidi.

Dopo 10′ occasione Svizzera: calcio d’angolo battuto benissimo da Shaqiri sul primo palo: la sfera, deviata di testa da Schar, trova l’opposizione sulla linea del compagno di squadra e reparto Djourou. Al 12′ arriva la risposta della Francia:  Gignac protegge la sfera, si gira e scarica al limite dell’area per Pogba: la sua conclusione sul secondo palo viene deviata prima sulla traversa, e quindi in angolo, da Sommer. Al 14′  sbavatura difensiva di Lichtsteiner, che permette a Pogba di calciare da posizione defilata: provvidenziale la parata di Sommer. Al 18′ Francia ad un passo dal vantaggio con un tiro meraviglioso di sinistro di Pogba da oltre venticinque metri: la sfera, calciata di potenza, colpisce in pieno la traversa della porta difesa da Sommer. I ritmi calano e il primo tempo scivola via senza nessuna occasione per entrambe le squadre.

Al 58′ ottima azione della Francia, conclusa di Griezmann: il suo tiro, centrale, viene respinto da Sommer. Al 63′ fuori Coman, dentro Payet nella Francia. Al 74′ Seferovic per Embolo nella Svizzera. Al 76′ Francia ad un passo dal gol: progressione incredibile di Sissoko, che fa tutto il campo palla al piede, va al cross dalla destra e trova sul secondo palo Payet: la conclusione di prima intenzione dell’esterno francese si stampa sulla traversa. Al 78′ seconda sostituzione per la Francia: fuori Griezmann, dentro Matuidi. All’ 80′ seconda sostituzione per la Svizzera: fuori Shaqiri, dentro Fernandes. All’ 81′ ancora Francia con una sventola dai venticinque metri da parte di Payet che termina di un soffio alla sinistra della porta difesa da Sommer. All’ 86′ fuori Mehmedi e dentro Lang per la Svizzera. Al 92′ proteste elvetiche: cross teso di Lang dalla destra, alla ricerca dell’inserimento di Dzemaili: Sagna tira la maglia del centrocampista svizzero, ma l’arbitro non assegna il penalty. La palla sfila via ed arriva il triplice fischio. Con un pareggio quasi annunciato alla vigilia la Francia chiude prima nel girone mentre la Svizzera si qualifica come seconda.

Articoli correlati