Le squadre di Euro 2020: alla scoperta della Svizzera

117

euro 2020 svizzera

La presentazione della Nazionale svizzera in vista dell’Europeo: il cammino della squadra, la rosa, il calendario, le statistiche e le possibilità di qualificazione

BAKU – L’11 giugno avrà inizio, come ben sapete, il 16° Europeo della storia del calcio. Che per questa edizione verrà ospitato ad Amsterdam (Paesi Bassi), Baku (Azerbaigian), Bucarest (Romania), Budapest (Ungheria), Copenaghen (Danimarca), Glasgow (Scozia), Londra (Inghilterra), Monaco (Germania), Roma (Italia), San Pietroburgo (Russia) e Siviglia (Spagna). Una delle 24 partecipanti al torneo è la Svizzera: di seguito la scheda e la rosa della squadra.

  1. Il cammino della nazionale
  2. La rosa con i suoi top player
  3. Il calendario degli incontri
  4. Curiosità e statistiche
  5. Dove può arrivare

Il cammino della nazionale

La squadra allenata dal ct Vladimir Petković partecipa per la quinta volta al massimo torneo continentale per Nazionali. La Svizzera accede ad Euro 2020 dopo essere passata dal Gruppo D, da cui è uscita al primo posto con 17 punti, davanti alla seconda qualificata Danimarca (16 punti). Nello stesso gruppo – dietro a Svizzera e Danimarca – hanno giocato anche le non qualificate Irlanda (13 punti), Georgia (8 punti) e Gibilterra (0 punti).

La rosa con i suoi top player

Diversi sono i calciatori svizzeri impegnati nei maggiori campionati europei di calcio. Sebbene la squadra sia arrivata solo una volta nella sua storia agli ottavi di finale – nel 2016 – la rosa della Nazionale 2021 vanta calciatori del calibro di Yann Sommer, che è stato nominato portiere titolare dopo i mondiali di Brasile 2014. Nello stesso anno Sommer è passato al club tedesco Borussia Mönchengladbach. Granit Xhaka, invece, è il capitano della Nazionale e gioca nell’Arsenal dal 2016. Nella sua carriera vanta un titolo mondiale under 17 – nel 2009 – e un secondo posto nell’Europeo under 21, nel 2011.

Il calendario degli incontri

La squadra allenata dal ct Vladimir Petković farà il suo esordio nel Girone A il 12 giugno (ore 15) contro il Galles, presso il Baku Olympic Stadium di Baku, una delle città ospitanti il torneo itinerante. Soltanto quattro giorni dopo, la Svizzera scenderà di nuovo in campo (questa volta alle 21) contro l’Italia, questa volta però allo Stadio Olimpico di Roma. Ultimo appuntamento della fase a gironi sarà contro la Turchia: la partita si giocherà ancora una volta a Baku, il 20 giugno alle 18.

Curiosità e statistiche

La Nazionale della Svizzera si trova – attualmente – al 16° posto nel ranking mondiale: la squadra della Confederazione elvetica è affiliata alla Fifa dal 1904, mentre l’esordio ufficiale avvenne soltanto l’anno dopo, contro la Francia. Che vinse per 1-0 in casa. Nella sua storia, la Nazionale ha giocato quattro volte l’Europeo – raggiungendo il suo massimo risultato con gli ottavi di finale nel 2016 – e ben 11 volte i Mondiali. Dove ha raggiunto come massimo risultato per 3 volte i quarti di finale: rispettivamente nel 1934, nel 1938 e nel 1954.

Dove può arrivare

Il Girone A, lo stesso dove giocherà l’Italia di Roberto Mancini, vede come favoriti – al primo posto – proprio gli azzurri di capitan Chiellini, che è subentrato dopo l’addio di Gigi Buffon. Al secondo posto, stando almeno ai pronostici formulati dai siti di scommesse, la Svizzera dovrebbe riuscire a qualificarsi al secondo turno, totalizzando più punti rispetto alla Turchia e al Galles. Anche se la rosa turca lascia intuire un potenziale forse superiore rispetto alle stime, considerando giocatori del calibro di Merih Demiral della Juventus e di Hakan Çalhanoğlu del Milan.

Articoli correlati