Euro 2024, Austria: convocati e probabile formazione

51 0

austria

La presentazione della Nazionale austriaca in vista di Euro 2024: il cammino della squadra, la rosa, il calendario, le statistiche e le possibilità di qualificazione

VIENNA – Ormai all’inizio del diciassettesimo Europeo della storia del calcio, che si disputerà tra Germania e Austria, manca una manciata di ore.  Sarà un mese intenso, che inizierà il 14 giugno e culminerà il 14 luglio nella finalissima di Berlino. Una delle ventiquattro partecipanti sarà l’Austria, che il sorteggio ha inserito nel Gruppo D, sulla carta tra i più difficili, insieme a Olanda, Francia e Austria.

Il cammino della Nazionale

L’Austria si é qualificata agli Europei perché é arrivata seconda nel Girone F. Il suo percorso racconta di otto partite vinte, sei pareggiate e una perse, diciassette gol fatti e sette subiti. Miglior marcatore nel percorso di qualificazione é stato Marcel Sabitzer con quattro centri.

I convocati

Portieri: Niklas Hedl (Rapid Vienna), Heinz Lindner (Union St. Gilloise), Patrick Pentz (Bröndby);

Difensori: Flavius ​​​​Daniliuc (Salisburgo), Kevin Danso (Lens), Philipp Lienhart (Friburgo), Philipp Mwene (Mainz) Stefan Posch (Bologna), Leopold Querfeld (Rapid), Gernot Trauner (Feyenoord), Maximilian Wöber (Borussia Mönchengladbach);

Centrocampisti: Christoph Baumgartner (Lipsia), Florian Grillitsch (Hoffenheim), Marco Grüll (Rapid), Florian Kainz (Colonia), Konrad Laimer (Bayern Monaco), Alexander Prass (Sturm Graz), Marcel Sabitzer (Borussia Dortmund), Romano Schmid (Werder Brema), Nicolas Seiwald (Lipsia), Patrick Wimmer (Wolfsburg);

Attaccanti: Marko Arnautovic (Inter), Maximilian Entrup (Hartberg), Michael Gregoritsch (Friburgo), Matthias Seidl (Rapid Vienna), Andreas Weimann (West Bromwich).

Il calendario degli incontri

L’Austria esordirà il 17 giugno alle 21 a Düsseldorf contro la Francia. Nella seconda giornata se la vedranno con il Polonia a Berlino, il 21 giugno alle 18. La gara conclusiva del girone sarà contro l’Olanda, a Berlino, il 25 giugno alle 18.

La probabile formazione titolare

Rangnick dovrebbe affidarsi al modulo 4-2-3-1 con Pentz in porta e con una difesa a quattro formata al centro da Danso e Lienhart e sulle fasce da Posch e Mwenw. In mediana Seiwald e Grillitsch, Unica punta Gregoritsch, supportata dai trequartisti Laimer, Baumgartner e Sabitzer.

AUSTRIA (4-2-3-1):  Pentz; Posch, Danso, Lienhart, Mwene; Seiwald, Grillitsch; Laimer, Baumgartner, Sabitzer; Gregoritsch. CT: Rangnick.

Curiosità e statistiche

Nell’ultima edizione la Nazionale austriaca ha conseguito il miglio piazzamento di sempre uscendo sconfitta agli ottavi di finale dall’Italia, poi vincitrice del torneo. Il giocatore più rappresentativo della Nazionale francese é Marcel Sabitzer. Da tenere d’occhio anche Seiwald.

Dove può arrivare

Sulla carta l’Austria sembrerebbe la squadra più debole del girone. Ma come si suo dire, il pallone é rotondo e tutto può succedere. Gli uomini di Rangnick ci sperano.