Euro 2024, Germania: convocati e probabile formazione

58

Germania

La presentazione della Nazionale tedesca in vista di Euro 2024: il cammino della squadra, la rosa, il calendario, le statistiche e le possibilità di qualificazione

MONACO DI BAVIERA – Il 14 giugno avrà inizio il diciassettesimo Europeo della storia del calcio, che si disputerà tra Germania e Austria.  Sarà un mese intenso, che culminerà il 14 luglio nella finalissima di Berlino. Una delle ventiquattro partecipanti sarà, ovviamente, la Germania, Paese ospitante, che il sorteggio ha inserito nel Gruppo A assieme a Scozia, Ungheria e Svizzera.

Il cammino della Nazionale

La Germania, in quanto Paese ospitante, si é qualificata di diritto. Dal mese di settembre del 2023 la Nazionale tedesca é guidata da Julian Nagelsmann, subentrato a Hans Flick. Dopo tanti risultati altalenanti (successo contro gli USA, pareggio contro il Messico e sconfitte contro Turchia e Austria), le vittorie ottenute con lui in panchina nelle amichevoli contro Francia e Paesi Bassi a marzo hanno suscitato ottimismo e fiducia. Tra i meriti del trentaseienne allenatore c’é sicuramente quella di aver convinto Toni Kroos, stella del Real Madrid e fresco vincitore della Champions League, a tornare in Nazionale potrebbe rivelarsi la sua mossa migliore.

I convocati

Portieri: Oliver Baumann (Hoffenheim), Alex Nübel (Stoccarda), Manuel Neuer (Bayern Monaco), Marc-André Ter Stegen (Barcellona).

Difensori: Waldemar Anton (Stoccarda), Benjamin Henrichs (Lipsia), Joshua Kimmich (Bayern Monaco), Robin Koch (Eintracht Francoforte), Maximilian Mittelstädt (Stoccarda), David Raum (Lipsia), Antonio Rüdiger (Real Madrid), Nico Schlotterbeck (Borussia Dortmund), Jonathan Tah (Bayer Leverkusen).

Centrocampisti: Robert Andrich (Bayer Leverkusen), Pascal Gross (Brighton), Ilkay Gündogan (Barcellona), Toni Kroos (Real Madrid), Jamal Musiala (Bayern Monaco), Aleksandar Pavlovic (Bayern Monaco), Leroy Sané (Bayern Monaco), Florian Wirtz (Bayer Leverkusen).

Attaccanti: Maximilian Beier (Hoffenheim), Chris Führich (Stoccarda), Niclas Füllkrug (Borussia Dortmund), Kai Havertz (Arsenal), Thomas Müller (Bayern Monaco), Deniz Undav (Stoccarda).

Il calendario degli incontri

La Germania esordirà il 14 giugno alle 21 all’Allianz Arena di Monaco contro la Scozia. Nella seconda giornata la squadra allenata da Nagelsmann se la vedrà con l’Ungheria, a Stoccarda, il 19 giugno alle 18. La gara conclusiva del girone sarà contro la Svizzera, a Francoforte, il 23 giugno alle 21.

La probabile formazione titolare

Nagelsmann potrebbe affidarsi al modulo 4-2-2-2 con Neuer in porta e con una difesa a quattro formata al centro da Tah e Rudiger e sulle fasce da Kimmich e Raum. In mediana Kroos e Gross. Sulla trequartu Musiala e Gundogan, a sostegno della coppia di attacco formata da Fullkrug e Sané.

GERMANIA (4-2-2-2): Neuer; Kimmich, Tah, Rudiger, Raum; Kroos, Gross; Musiala, Gundogan; Fullkrug, Sané. Ct. Nagelsmann.

Curiosità e statistiche

La Germania partecipa ad EURO per la quattordicesima volta. Non si è qualificata per le prime tre edizioni (1960, 1964 e 1968), ma da allora non ha più mancato una fase finale. Ha vinto il Campionato nel 1972 e nel 1980 (in entrambe le edizioni come Germania Ovest) e 1996. Agli ultimi Europei é stata eliminata agli ottavi di finale dall’Inghilterra, perdendo per 2-0.

Dove può arrivare

Sicuramente la nazionale tedesca parte con l’obiettivo di vincere il girone, sulla carta, non troppo impegnativo. Sfruttando anche il fattore campo, non nasconde l’ambizione di portare a casa il trofeo dopo ventotto anni o, alla peggio, di arrivare tra le prime quattro.