Europa League: vincono Siviglia,Villareal e Shakthar. Pari Borussia

280

Europa League

Nell’andata dei quarti di Europa League il Borussia pareggia con l’ex Klopp (1-1) il Siviglia vince il derby spagnolo a Bilbao (1-2)

Risultati a sorprese nell’andata dei quarti di finale di Europa League. Il Borussia impatta 1-1 con il Liverpool dell’ex Klopp e il tutto è rimandato a giovedi prossimo. Il Siviglia ipoteca le semifinali battendo 1-2 l’Athletic Bilbao in rimonta al “San Mames”. Vittorie inoltre per il Villareal (2-1 sullo Sparta Praga) e dello Shakhtar che, come il Siviglia, prenota le semifinali battendo 2-1 il Braga fuori casa.

BORUSSIA DORTMUND-LIVERPOOL 1-1

DORTMUND – Pari amaro del Borussia Dortmund contro l’ex Klopp. Nell’andata dei quarti di Europa league finisce 1-1 al “Signal Iduna Park”. Risultato che, in vista del ritorno, da un piccolo vantaggio al Liverpool. Per quanto riguarda il match ad aprire le marcature ci pensa a sorpresa il Liverpool con Origi al 36′ che, elude la trappola del fuorigioco dei padroni di casa, e con un diagonale batte Weidenfeller. A inizio ripresa arriva il pari del Borussia con Hummels che di testa batte Mignolet. Nella ripresa i ritmi calano notevolmente dopo un primo tempo elettrico con entrambe le squadre che si accontentano del pari. Tutto rimandato a giovedi prossimo all’ “Anfield”.

ATHLETIC BILBAO-SIVIGLIA 1-2

BILBAO – In campionato hanno gli stessi punti, qui si pensava che il fattore campo potesse indirizzare in qualche modo l’incontro. E invece finisce con il colpaccio del Siviglia. A fare la partita a lungo, in realtà, è l’Athletic, anche se sono gli andalusi ad andare per primi vicini al gol, prima con una conclusione di Banega deviata sul palo dal portiere e poi con una gran parata di Herrerin su Vitolo. Aduriz pareggia il conto dei legni prima dell’intervallo e nella ripresa porta in vantaggio i baschi con un gran colpo di testa su cross di Muniain. L’esterno, però, fa la frittata poco dopo, quando con un avventato retropassaggio di fatto regala palla a Banega e il futuro centrocampista dell’Inter (che salterà il ritorno per squalifica) serve a Kolodziejczak l’assist dell’1-1. A questo punto il ritmo cala un po’, ma a 7 minuti dal termine ci pensa Iborra a completare il ribaltone del Siviglia gelando il San Mames.

SPORTING BRAGA-SHAKHTAR 1-2

BRAGA – Rafa Silva, stella e uomo mercato del Braga, ci ha provato fin dall’inizio, ma non è bastato il suo talento contro la superiore qualità tecnica e organizzazione tattica degli ucraini: il trequartista impegna Pyatov dopo soli due minuti costringendolo a un intervento provvidenziale, poi prova a rendersi ancora pericoloso con un tiro però troppo centrale al 25′. Lo Shakhtar cresce col passare dei minuti, spreca un’occasione d’oro con ‘ Marlos al 44’, ma va in vantaggio un minuto più tardi con Rakistky, bravo a calciare al volo di sinistro, fortunato nel trovare la deviazione decisiva di Vukcevic sulla sua conclusione. Nella ripresa il Braga spinge alla ricerca del pari, chiede due rigori e colpisce la traversa col solito Rafa Silva, ma in contropiede è lo Shakhtar a raddoppiare con Facundo Ferreyra, bravo ad anticipare Matheus sull’assist di Marlos. Il Braga prova a restare a galla con l’incornata di Wilson Eduardo a un minuto dal termine, ma servirà comunque l’impresa in Ucraina.

VILLAREAL-SPARTA PRAGA 2-1

VILLAREAL – Bicik, portiere dello Sparta Praga, non deve aver visto Psg-Manchester City perché dopo due minuti commette lo stesso errore di Fernando: Bakambu, nella parte di Ibrahimovic, intercetta il suo rinvio e il rimpallo nell’area piccola si trasforma in gol. L’inizio shock dovrebbe tramortire i cechi, che infatti ballano non poco, eppure resistono. Bicik prova a farsi perdonare fermando in uscita Castillejo e Bakambu, Soldado mette fuori di testa e lo stesso Castillejo sciupa ancora una volta l’occasione del raddoppio. Così, al 4° minuto di recupero del primo tempo, Brabec trova il pari sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Una beffa per il Villarreal che in apertura di ripresa colpisce anche la traversa con Gaspar, ma al 18′ ci pensa ancora Bakambu, su assist di Denis Suarez, a riportare avanti gli spagnoli segnando il settimo gol in Europa League.

Articoli correlati