Europei di Pallanuoto: 7 bello qualificato alla fase ad eliminazione diretta

370

Gli azzurri di Campagna, dopo aver superato nell’ordine Spagna, Montenegro e Turchia, hanno raccolto la piena posta anche al cospetto della Romania, 10-7, palesando in primis un reparto difensivo di una caratura sensazionale, chiave di volta di un match che altrimenti avrebbe potuto riservare emozioni tutt’alro che positive.

I nostri hanno invece sprecato un po’ in attacco, ma per la perfezione c’è ancora tempo.  Italia che in tal modo ottiene il pass per il turno successivo (e per i prossimi Mondiali), e se faranno bene anche contro la Croazia si andrà direttamente in Semifinale. Ecco il commento a fine gara del Ct Campagna: “Sono molto contento perché i ragazzi hanno raggiunto il primo traguardo e compiuto un saltino in avanti. Ora vedremo se saranno in grado di compiere un saltone.

Ci siamo preparati psicologicamente per questo, ma aspettiamo ulteriori verifiche dalla difficile partita con la Croazia e dalla fase a eliminazione diretta. La squadra sta crescendo nel suo insieme, sia collettivamente sia individualmente. Ci sono coesione, personalità e grandi motivazioni. Devono continuare a giocare con umiltà e determinazione. I ragazzi stanno raccogliendo i frutti del lavoro svolto in avvicinamento agli Europei, coi collegiali al centro federale di Ostia e le amichevoli e i tornei internazionali, ma ora arriva il difficile e non bisogna deconcentrarsi. Ripeto: abbiamo compiuto solo un saltino e ringrazio i dirigenti e i tecnici societari per la collaborazione e il Presidente Paolo Barelli per la vicinanza e la disponibilità con cui ci ha sostenuto e ci continua a seguire”.

Italia-Romania 10-7 il tabellino

Italia: Tempesti, Luongo 1, Gitto 1, Figlioli 3, Bertoli, Felugo, Giacoppo 2, Gallo 1, Presciutti 1, Fiorentini, Aicardi, Deserti 1, Pastorino. All. Campagna.

Romania: Stoenescu, Radu 3, Negrean 1, Diaconu 1, Iosep 1 (rig.), Busila 1, Chioveanu, Matei Guiman, Cretu, Georgescu, Ghiban, Kadar, Dragusin. All. Kovacs.

Arbitri: Naumov (Rus) e Stavropoulos (Gre).

Note: parziali 4-2, 1-1, 2-1, 3-3. Uscito per limite di falli Bertoli (I) a 7’17 del terzo tempo. Superiorità numeriche: Italia 6/8, Romania 2/9. Ammonito Presciutti (I) nel secondo tempo. Spettatori 800 circa. In tribuna staff e atlete della Nazionale di pallanuoto femminile.