Fantacalcio, intervista al vincitore della Super League Fantamagic 2021/22

58

balloneLa squadra Calcio Ballone ha vinto la Super League Fantamagic.it 2021/22. Per gli amanti del fantacalcio con 20 anni di storia una sorta di Champions League, una lega di 20 squadre elette che si contendono questo ambito trofeo. 64 i punti necessari per avere la meglio al termine di una stagione avvincente che vogliamo farvi rivivere attraverso la parole del vincitore, Mr. AndreaBo che lo ricordiamo era entrato nell’albo d’oro già enlla stagione 2019/20 quando vinse la classifica generale a somma punti con 2993 punti.

Puoi raccontarci del successo conquistato nella scorsa stagione? Quali sono stati i momenti chiave?

“Ciao a tutti. La scorsa stagione è stata molto dura, rispetto all’annata precedente sono stati promossi avversari preparatissimi dalla First e per questo motivo il campionato è stato molto equilibrato. In una stagione così difficile sono riuscito ad ottenere 18 risultati utili consecutivi (forse un record per la Super League) un filotto che mi ha inorgoglito molto e che mi ha spianato senza dubbio la strada verso il successo finale. Non posso che essere orgoglioso di me stesso, dopo la vittoria della generale di qualche stagione fa mi porto a casa anche lo scudetto e tutto questo in pochi anni di partecipazione a Fantamagic. Tra gli avversari voglio citare Valsesia e Rapid Giannone, loro due sono stati quelli che più di tutti mi hanno dato del filo da torcere per la lotta al titolo. Concludo augurando a due grandi fantallenatori come Airone Morricone e TheWinner di risalire prestissimo in Super League”.

Quali sono stati i punti di forza della tua rosa, hai puntato su quale reparto in particolare?

“Credo che i quattro reparti siano tutti importanti allo stesso modo, guai a sottovalutarne anche solo uno, per questo motivo ho cercato quasi sempre di tenerli sullo stesso livello di forza per l’intera stagione”.

Quali sono stati i giocatori rivelati sorprese e quelli che a tuo avviso hanno deluso della scorsa stagione?

“Nella fascia delle sorprese metto in primis Simeone e Scamacca, 17 gol il primo e 16 il secondo, reti realizzate con squadre non di primissimo ordine. Altri attaccanti che mi hanno sorpreso sono stati Pinamonti, Caprari e Beto. Nella fascia delle delusioni metto Lozano, Kean, Veretout e Diaz”.

Su quali giocatori hai costruito l’ossatura per questa nuova stagione?

“Preferisco non rispondere a questa domanda per non dare possibili vantaggi a grandi avversari come Valsesia, Rapid Giannone, Havana F.C., PIPPINO e Follie Preferenziali”.

Classifica marcatori, quali saranno in corsa, prevedi qualche sorpresa?

“Immobile, Lukaku, Osimhen e Vlahovic dovrebbero lottare fino alla fine per la vittoria di questo titolo e come possibile sorpresa dico Arnautovic”.

Corsa allo scudetto, chi ne farà parte e quali sono a tuo avviso i punti di forza di ogni contendente?

“Milan, Napoli e Inter su tutte. Il Milan delle tre sembra la più matura, non a caso è la squadra campione in carica. In attacco ha un fenomeno come Leao e con un giocatore del genere parti sempre con un gol di vantaggio. Il Napoli se non dovesse smarrirsi negli ultimi tre mesi potrebbe dire seriamente la sua. Kvaratskhelia sembra veramente un campione. L’Inter delle tre è quella meno quotata dai bookmakers, ma col rientro di Lukaku potrebbe sovvertire sorprendentemente tutti i pronostici”.

Dopo 20 anni il fantacalcio di Fantamagic.it continua a essere seguito, a cosa pensi sia dovuto il successo del gioco e in generale del fantacalcio?

“Credo che il successo del fantacalcio sia dovuto al fatto che il calcio nel nostro paese rappresenti una sorta di religione. Per quanto riguarda Fantamagic sono del parere che il suo successo derivi proprio dalla sua longevità, 20 anni di storia non sono affatto pochi. Vi faccio i miei complimenti”.