Fantacalcio Venezia 2021/2022: guida ai calciatori da comprare

281

venezia logo

Mazzocchi, Aramu e Forte le certezze della squadra. Ceccaroni titolarissimo, ma in difesa intriga Caldara. Heymans proverà a non far rimpiangere Maleh. Peretz e Sigurdsson possibili sorprese

VENEZIA – Gli arancioneroverdi daranno inizio alla propria stagione di Serie A domenica 22 agosto, con la gara serale delle 20:45 al San Paolo di Napoli. Sarà il ritorno in massima serie 19 anni dopo l’ultima volta. Sulla panchina siederà Paolo Zanetti, blindato dalla società veneziana con un quadriennale ed artefice della recente promozione. Sarà l’allenatore più giovane dell’intero campionato. Anche la rosa è una di quelle con età media più bassa, dotata però di alcuni talenti davvero interessanti. Il Venezia è una squadra che concede difensivamente poco, ma che non rinuncia a proporre il proprio credo secondo i canoni del 4-3-3 o del 4-3-1-2. L’obiettivo è quello di portare molti uomini nella trequarti avversaria, sfruttando le giocate in verticale e l’abilità nell’uno contro uno del terzino destro Mazzocchi. La Serie A sarà tutt’altro campionato, occhio però al Venezia perché ha una precisa identità di gioco e potrebbe rivelarsi la sorpresa del torneo.

CONSIGLI FANTACALCIO 2021/2022

Probabile formazione titolare

Il modulo di riferimento sarà il 4-3-3, utilizzato in alternativa al 4-3-1-2. In porta il titolare dovrebbe essere Lezzerini, al rientro da un infortunio, occhio però al ballottaggio con Maenpaa. In difesa Mazzocchi parte avanti sulla destra nel duello con Ebuehi, mentre Caldara e Ceccaroni comporranno il duo centrale. A sinistra Schnegg. A centrocampo un trio di stranieri: Crnigoj, Peretz ed Heymans, un jolly molto interessante. Davanti Aramu e Forte ad oggi sono gli intoccabili, mentre Johnsen è favorito sul neoarrivato Sigurdsson.

Lezzerini un rischio, Mazzocchi e Caldara possibili low cost per la difesa

Il Venezia della scorsa stagione ha rappresentato una delle difese meno perforate di Serie B, con soli 39 gol subiti. La massima serie, però, è un’altra cosa e nonostante la concreta possibilità di lottare per la salvezza, la difesa lagunare non offre molte garanzie d’imbattibilità. Ecco perché Lezzerini rappresenta un rischio, vista la retroguardia piuttosto inesperta. Dalla difesa, tuttavia, si possono pescare diversi affari low cost. Il primo è Caldara, che se mette alle spalle i problemi d’infortunio può davvero ritornare ad essere un calciatore affidabile e collezionare qualche bonus dai calci piazzati. Il secondo è Mazzocchi, un motorino sulla fascia destra in grado di spingere moltissimo e sfornare assist a profusione. Per la titolarità, soprattutto in fantacalci numerosi, utilissimo potrebbe risultare Ceccaroni, autore di 37 presenze su 38 nello scorso campionato.

L’affidabilità di Peretz, la qualità di Aramu e l’imprevedibilità di Heymans

A centrocampo un tris di nomi davvero interessante: Peretz dovrebbe partire vertice basso, ma la scorsa stagione ha realizzato 10 gol e 9 assist col Maccabi Tel Aviv, dimostrando di saper abbinare qualità e quantità. Aramu è il diez, numero 10, reduce da 10 centri in Serie B. Anche rigorista, è il pezzo pregiato di questo Venezia. Infine Heymans, il vero jolly della squadra di Zanetti. E’ un centrocampista offensivo classe ’99, autore di 9 gol e 4 assist nel campionato belga. Ama svariare sul fronte d’attacco e può essere una delle rivelazioni del torneo. Occhio anche a Sigurdsson, talentino islandese prelevato in prestito dal CSKA Mosca.

In avanti convince solo Forte

Davanti, in attesa di novità dal mercato, convince solo “Lo Squalo” Forte. Classico bomber di provincia, arriva in Serie A a 28 anni, con tutte le intenzioni di affermarsi alla Ciccio Caputo. Per caratteristiche lo ricorda anche. La scorsa stagione ha realizzato 15 gol, partecipando molto alla manovra della squadra. Ha fame, grinta e killer instinct: sarà il vostro jolly offensivo da schierare soprattutto nelle partite in casa.

Articoli correlati