Consigli Fantacalcio 2021/2022: chi prendere all’asta, top e sorprese

111

fantacalciomagazine

Ruolo per ruolo i consigli sui calciatori di fantacalcio più indicati per una squadra vincente per la stagione 2021/2022. Tra giocatori di sicuro rendimento e possibili sorprese, ecco alcune dritte per affrontare l’asta nel migliore dei modi

Sabato 21 agosto riparte il Campionato di Serie A e, come di consueto ogni anno, avrà luogo l’asta del fantacalcio. Vedremo, passo per passo, gli acquisti migliori da effettuare, fra certezze e colpi a sorpresa, analizzando ruolo per ruolo. Il calciomercato ad oggi rappresenta una vera incognita, con intrecci sempre più imprevedibili che coinvolgono le big fuori dal campo. La cessione di Lukaku è una perdita enorme anche al fantacalcio, come lo sostituirà l’Inter? Basterà il solo Dzeko o servirà un altro attaccante di livello? Vedremo anche la Roma come si muoverà dopo l’addio del bosniaco, da sei anni nella capitale. La Juve è ancora a caccia del suo regista, il Napoli col nodo Insigne. Tante domande, molte incertezze. La verità è che chi fa l’asta prima della chiusura del calciomercato ama il rischio. E merita profondo rispetto. Ricordiamo che sono sempre aperte le iscrizioni gratuite ai games online di Fantacalcio targati Fantamagic per la stagione 2021/2022.

Partiamo dunque con i consigli!

GUIDE FANTACALCIO DISPONIBILI

PORTIERI

Eterno dilemma: spendere o risparmiare per la porta? Dipende: dalle strategie, dal numero dei partecipanti e dal modificatore difesa. In leghe da 6/8, il consiglio è quello di puntare sui low cost in modo da risparmiare tantissimo fra i pali. Avanzeranno molti portieri liberi e discretamente affidabili. In leghe più numerose, invece, non sarà così: sarà caccia al portiere titolare, soprattutto se di media fascia. In quel caso è consigliabile affidarsi ad un semitop così da andare sul sicuro, lo pagherete al giusto prezzo. Tra i portieri più quotati ci affidiamo ad Handanovic: l’Inter è campione d’Italia, ha una solida difesa, eppure l’addio di Conte e le cessioni di Hakimi e Lukaku potrebbero far scendere l’appeal attorno alla squadra di Simone Inzaghi. Paghereste il sempreverde Samir ad un prezzo più basso rispetto al suo reale valore. Fra i semitop spicca Meret: può essere l’anno del decollo definitivo con Spalletti. Puntateci, magari coprendovi con Ospina. Ad un prezzo ragionevole, andare diretti su Musso: uno dei portieri più forti del campionato, all’Atalanta farà bene. Sulla Lazio c’è incertezza: giocherà Reina o Strakosha? Voi prendeteli entrambi, perché Sarri saprà come valorizzarli ed i biancocelesti faranno un campionato di vertice. Tra le coppie low cost, su tutte, consigliamo Dragowski e Vicario: giocheranno sempre alternati fra casa e trasferta, sono due ottimi portieri e possono far bene con Fiorentina ed Empoli. Anche Silvestri e Milinkovic, se presi insieme, garantiscono affidabilità: per 29 giornate saranno alternati e, soprattutto, Udinese e Torino sono due compagini molto attente alla fase difensiva, guidate da Gotti ed Juric. Non convincono Lezzerini e Belec.

DIFENSORI

Qui dipende molto dal numero di partecipanti e dall’utilizzo o meno del modificatore difesa. Con questa regola, infatti, la difesa vale (quasi) più del centrocampo, ecco perché è giusto spenderci qualcosina in più. In caso contrario affidatevi a molti low cost, non ve ne pentirete. Fra i top impossibile non citare Gosens, Theo Hernandez e Cuadrado. I più pagati, portatori di bonus facile. Fra i semitop, De Vrij, Koulibaly e Faraoni, per motivi diversi può essere il loro anno: l’Inter è solida, il Napoli con la cura Spalletti, il Verona si affida all’offensività di Di Francesco. Intrigano anche Acerbi, Danilo e Demiral. Al giusto prezzo, fidatevi a di titolari sicuri come Criscito (rigorista), Molina (molto offensivo) e Smalling (in cerca di riscatto). Se amate i jolly non potrete fare a meno di Dimarco che insidia Perisic sulla sinistra, Darmian che si giocherà il posto a destra, ed il sempreverde Chiellini che ha dimostrato agli Europei, se mai ce ne fosse stato bisogno, di essere ancora una garanzia. Se invece adorate i terzini di spinta, a basso prezzo, fiondatevi su Biraghi, Zappa, Dalbert e Mario Rui. Un capitolo a parte merita Spinazzola, perché infortunato (dovrebbe rientrare a novembre/dicembre). Se riuscite a coprirvi con sette titolari, fateci un pensierino, vi ritrovereste un top per la seconda parte di stagione. La possibile sorpresa? Mazzocchi del Venezia!

CENTROCAMPISTI

Poco da dire, qui spesso si vince il fantacalcio. Chiesa è il top dei top, con Allegri può letteralmente volare. Verrà pagato molto, li vale. Mkhitaryan appena dopo, è reduce da 13 gol e 10 assist, praticamente un attaccante. Se riuscite a non strapagarli, fiondatevi su Zielinski, Luis Alberto e Malinovksyi, non ve ne pentirete. Zaniolo e Felipe Anderson, per motivi diversi, con il punto di domanda. Sfruttatelo, risparmierete su due talenti che hanno tanta voglia di riscatto e che giocheranno quasi da attaccanti. Scendendo di blasone, ma neanche troppo, prendete il fucile e caricate il colpo: “El Tucu” Pereyra dovrà essere vostro, ora che è partito anche De Paul giocherà da seconda punta. In alternativa Soriano, Pessina o Damsgaard. Fra i titolari da pagare meno, segnate Zaccagni, Barella, MaggioreCastrovilli, tutti dal 6,5 facile. Se amate il rischio, affidatevi a Kulusevski: Allegri sfrutta molto le rotazioni e gli darà fiducia, seppur gradualmente. Se poi volete tre nomi da pagare al prezzo base, con cui fare la voce grossa a fine anno, beh eccoli: Aramu (il diez del Venezia), Bajrami (trequartista fantasia) ed Heymans (mezzala dal gol in canna). Noi vi abbiamo avvertito!

ATTACCANTI

Qui non servono molti calcoli: spendete tutto ciò che vi resta. Come? Il consiglio è quello di affidarsi ad un attacco equilibrato, senza strapagare un solo top per poi creare un reparto monco. In ogni caso, in cima alla lista ci sono Ronaldo ed Immobile. Il primo è il vero fuoriclasse di questo Fanta, ora che è partito anche Lukaku. Immobile con Sarri può tornare ad altissimi livelli. Fra i semitop spiccano Vlahovic, Osimhen e Muriel. Il primo, se resta in viola, può superare quota 20 gol grazie al gioco offensivo di Italiano. Osimhen ora si è ambientato e non si fermerà più. Muriel è spesso sottovalutato, forse non quest’anno. E Lautaro può fare ancor meglio da perno centrale dell’attacco. Fra gli ottimi attaccanti, consigliamo Ibra, Insigne, Joao Pedro e Dzeko. A prezzo di saldo, però, fiondatevi su Ciccio Caputo, può entrare in sintonia con mister Dionisi. E Morata e Mertens? Utilissimi per completare il vostro attacco senza strapagarli. Fra i buoni titolari, occhio ad Arnautovic, Boga, Cutrone ed il jolly Raspadori. Se amate le scommesse, infine, segnatevi tre nomi: Bonazzoli, Mancuso e Forte.

In bocca al lupo, Fantallenatori!

Articoli correlati