Fantaconsigli: quale tridente per la 3° giornata di campionato?

Riprende la rubrica con i consigli della giornata esaminando le partite della 3° giornata di campionato. Prima però Vi ricordiamo che sono aperte le iscrizioni alla versione Pro di Fantamagic che oltre a mettere in palio un ricco montepremi, Vi farà scontrare con nuovi agguerriti avversari.

Inoltre potrete costruire una nuova squadra con le quotazioni Fantamagic Pro e scoprire i nuovi bonus. Per partecipare è molto semplice basta collegarsi su www.fantacalciok.com e cliccare su iscriviti. Al termine dell’inserimento dei dati richiesti è possibile cliccare sull’apposito banner presente in basso dello schermo con la scritta “Paga con il telefonino” oppure scegliere il pulsante di Paypal presente sulla destra “Paga adesso”. Con soli 5 euro potrete giocare tutta la stagione con tre nuovi tornei. Inoltre i migliori formeranno la prossima stagione nuove categoria sulla falsa riga di Fantamagic classic. Vi consigliamo di provare a giocare con noi e di aiutarci così a migliorare i servizi che ogni giorni Vi offriamo gratuitamente.

Sabato 15 ore 18

Palermo-Cagliari

Rosanero chiamati al riscatto dopo un deludente avvio di stagione. Da registrare in difesa il prezioso rientro di Mantovani mentre a centrocampo la voglia di un posto da titolare tra Donati e Kurtic potrebbe motivarli ulteriormente. Ma il successo dei padroni di casa è affidato ai piedi di Miccoli, determinante in più circostanze nella scorsa stagione. Il Cagliari con il dente avvelenato dopo il pari casalingo proverà a colpire di rimessa con il suo bomber Pinilla mentre a centrocampo potrebbe esserci una chance per il positivo Ekdal. Il recupero di Astori potrebbe garantire maggiore solidità alla difesa anche se molto dipenderà dalla giornata degli avversari.

Sabato 15 ore 20.45

Milan-Atalanta

Ci sarà un nuovo sabato da leoni per Pazzini? L’attenta retroguardia neroazzurra promette di vendere cara la pelle e già da modulo previsto si attenderà una gara molto accorta per i ragazzi di Colantuono. Gli inserimenti di Boateng e Nocerino potrebbero rivelarsi letali ma occhio a Ambrosini. L’Atalanta potrebbe trovare un vivace Moralez pronto ad ispirare Denis con un centrocampo un pò troppo soffocato dai muscoli dei rossoneri.

Domenica 16 ore 12.30

Chievo-Lazio

Contro un’ottima Lazio di inizio stagione il Chievo prova a rispondere con una buona prova di gruppo. Ad oggi qualcosa di buono si è visto da Luciano mentre ci si attende il dinamismo di Di Michele ed una buona prova di Luca Rigoni. I biancocelesti hanno un centrocampo molto assortito con tanti giocatori abili nell’andare a concludere: da Candreva a Mauri, più che buono il supporto per Klose, chiamato a ripetersi dopo la buona prova all’Olimpico. Chance per Cavanda, che sia la sua occasione?

Domenica 16 ore 15

Fiorentina-Catania

I viola hanno fatto capire che non sarà una stagione anonima. Dai nuovi nomi come Roncaglia e Rodriguez ma soprattutto la non più sorpresa, il gettonatissimo Borja Valero alle certezze come Jovetic che potrebbe essere affiancato per uno spezzone di partita da Toni. Maran promotte di giocarsela a viso aperto e con Barrientos e Gomez potrebbe mettere in difficoltà la difesa di casa. Ottimo anche Castro che tuttavia potrebbe partire dalla panchina. In difesa un esterno tra Alvarez e Marchese non sarebbe male rischiare.

Genoa-Juventus

Nella mischia subito Borriello, stimatissimo da Preziosi. Tridente offensivo con Jankovic e l’ex Ciro Immobile. Trovare dei difetti a questa Juve non è semplice, così come consigliare un rossblù. Reduce dall’ottima prova di Catania potrebbe essere Jankovic la spina nel fianco con Kucka che avrà la prova del nove. Nella Juve chance per Giaccherini che appare molto carico e Vucinic che potrebbe andare in gol. In difesa occhio agli inserimenti da palla inattiva di Chiellini.

Napoli-Parma

Gara sulla carta abbordabile per i partenopei anche se la squadra di Donadoni non fa più sconti nemmeno fuori casa. Ci vorrà un gran rientro di Pandev per scardinare il muro di Paletta e Lucarelli. A centrocampo equilibrati scontri tra Maggio, Galloppa & company. Che ci sia una nuova felice conferma per Dzemaili? Insigne avrà qualche spezzone di gara perchè le sue giocate sanno essere letali. Nel Parma da rivedere Belfodil dopo la prima buona parentesi così come a centrocampo prova di maturità per Parolo. Non al 100% Biabany che rimane uno dei più imprevedibili.

Pescara-Sampdoria

Vietato fallire per il Delfino che dopo due ko ha l’occasione per iniziare a macinare punti. La Samp d’altro canto ha ben figurato nelle prime due uscite e parte con i favori del pronostico. Biancoazzurri che potranno trovare l’arma in più nelle invenzioni di Quintero nel ruolo di suggeritore per Vukusic che deve essere rivisto dopo 45 minuti quasi anonimi a Torino. L’orgoglio di Cascione potrebbe e l’esperienza di Colucci potrebbero restituire nuova linfa. In avanti la velocità di Weiss e Caprari potrebbero creare qualche grattacapo agli ospiti. Blucerchiati che potrebbero trovare in Maresca l’esperienza giusta per giostrare al meglio a centrocampo. Obiang sempre più sicuro e Lopez anche in gol sono tra le insidie peggiori per gli uomini di Stroppa che devono guardarsi bene dalle palle inattive con diversi buoni saltatori delle retrovie.

Roma-Bologna

Senza De Rossi, Bradley e Balzaretti la Roma perde qualcosa in mezzo al campo al cospetto di un Bologna che sarà molto attento a non concedere spazi al gioco giallorosso apparso in ottima crescita. Merito dei vari Florenzi, Tachtsidis. Destro terminale centrale fa ben sperare con Lamela che ha la chance per mettersi in mostra. Occhio al possibile ingresso dalla panchina di Lopez. Con Natali in dubbio la difesa avrà il suo ben da fare. A centrocampo possibile sorpresa Taider con Diamanti sempre insidioso da fermo. Gilardino avrà palloni giocabili? La difesa giallorossa non ci sembra ancora impeccabile…

Siena-Udinese

Voglia di riscatto per il Siena contro i friulani che devono ancora entrare in pieno ritmo campionato. Curiosità nel vedere come si comporterà Zè Eduardo come spalla di Calaiò, possibili note liete da Mannini e Del Grosso. L’Udinese aspetta ancora che sblocchi il suo bomber Di Natale con Lazzari tra i migliori di avvio stagione mentre in difesa ci si aspetta una maggiore solidità nella coppia centrale Danilo-Domizzi. Basta non la top e Fabbrini non trascendentale potrebbero regalare minuti preziosi a Maicosuel.

Domenica 16 ore 20.45

Torino-Inter

Granata molto carichi alla prima sfida di cartello. Il dinamismo di Sgrigna potrebbe non offrire grandi punti di riferimento neroazzurra che tuttavia con Samuel in campo dovrebbe garantire un livello di solidità superiore. Così se Cerci potrebbe essere la mina vagante gli uomini di Stramaccioni possono far male con Guarin e qualche invenzione di Cassano che sembra ancora una volta favorito su un Palacio, non al meglio della forma. Milito dovrebbe essere la solita garanzia li davanti.