Feyenoord-Napoli 2-1, il tabellino. Azzurri fuori dalla competizione

Feyenoord-Napoli cronaca diretta, risultato in tempo realeTabellino di Feyenoord-Napoli. 2-1 il risultato finale. A gol di Zielinski risponde Jorgenses e nel recupero St Just punisce i partenopei

ROTTERDAM- Finisce 2-1 allo stadio de Kuip di Rotterdam tra Feyenoord e Napoli e termina qui l’avventura della squadra di Sarri in Champions League. I partenopei abbandonano i sogni  dopo aver riportato la terza sconfitta nella fase a gironi, arrivata nei minuti di recupero grazie a una rete messa a segno da St Juste. Ma le speranze si erano già affievolite quando lo Shakthar aveva realizzato il gol del 2-0 ai danni del City. Gli altri gol sono stati messi a segno da Zielinski dopo soli 2′ e da Jorgensen al 33′ del primo tempo. Olandesi in inferirorità negli ultimi dieci minuti di gioco a causa dell’espulsione di Vilehna per doppia ammonizione. Il Napoli proseguirà ora in Europa League. Feyenoord, invece, fuori da tutto.

Feyenoord-Napoli 2-1, il tabellino

Sintesi del primo tempo

ROTTERDAM – Alla fine del primo tempo è 1-1 tra Feyenoord e Napoli. Gara complicata e qualificazione che si fa più difficile perchè nell’altro match del girone lo Shakhtar è avanti 2-0 sul City. Match che tuttavia era partito con i migliori auspici grazie all’immediato vantaggio realizzato dopo appena due minuti da Zielinkski. Quindi due occasioni per raddoppiare: al 18′ scambio di Zielinski con Mertens che conclude in area sul portiere in uscita. Appena un minuto e Hamsik in scivolata non riesce da due passi in scivolata a buttarla dentro dopo un primo tocco di Callejon che in area aveva superato il portiere. Quindi la doccia fredda al 33′ con Berghuis che pennella dal fondo per la testa di Jorgensen bravo a prendere il tempo su Albiol. Meno brillante del solito la squadra di Sarri non riesce a trovare l’occasione per colpire nuovamente. Vediamo se ci riuscirà nella ripresa e se il City darà speranze di qualificazione ribaltando la situazione. Non perdetevi dunque la cronaca diretta minuto per minuto della ripresa.

Formazioni ufficiali

Van Bronckhorst nel 4-3-3 preferisce Vermeer tra i pali e gli esterni Malacia e Nieuwkoop. Tutto confermato a centrocampo mentre in avanti spazio a Boetius al posto di Larsson. Diversi cambi anche per Sarri con Maggio preferito a Mario Rui mentre a centrocampo Diawara dal primo minuto per Jorginho. In avanti, assente Insigne, gioca Zielinski esterno con Callejon a supportare Mertens.

Presentazione di Feyenoord-Napoli

Per la squadra di Sarri doppio imperativo d’obbligo: vincere e sperare. Sì, perchè per accedere agli ottavi di finale della competizione non ci sono alternative: occorre battere la squadra olandese e augurarsi che contemporaneamente il Manchester City abbia la meglio sullo Shakthar. Gli azzurri sono, infatti, terzi nel girone 6 mentre gli ucraini sono secondi con tre lunghezze in più. Fuori dai giochi il Feyenoord, fanalino di coda del gruppo, a quota zero. Nel campionato di Serie A il  Napoli, a seguito della sconfitta rimediata in casa con gol dell’ex Higuain, ha appena perso la leadershp e ora é secondo con 38 punti, a -1 dalla neo capolista Inter. Il Feyenoord, invece, proviene dalla vittoria casalinga sul Vitesse e nella classifica dell’Eredivisie é attualmente quinto. Le due squadre finora non si sono mai incontrate.

QUI FEYENOORD

Van Bronckhorst dovrà fare a meno degli infortunati Haps, van der Heijden e Botteghin. Probabile che schieri il modulo 4-3-3. Quindi Jones tra i pali e difesa composta dalla coppia centrale van Beek-Tapia e da Diks e Nelom sulle fasce. In cabina di regia Toornstra, affiancato da Amrabat e Vilhena. Tridente offensivo composto da Berghuis, Jorgensen e Larsson

QUI NAPOLI

Sarri, oltrechè a Milik e a Ghoulam fermi ai box da tempo, potrebbe essere costretto a rinunciare anche a Insigne. Il bomber napoletano è uscito nel corso della gara contro la Juventus di sabato scorso per un problema all’adduttore ed alquanto improbabile che recuperi in tempo. Un forfait che arriverebbe dopo sessanta presenze consecutive. Al suo posto potrebbe giocare Zielinski, qualche possibilità anche per Ounas. L’altro dubbio di formazione riguarda chi far scendere in campo tra Mario Rui e Maggio per il ruolo di terzino sinistro, ma la momento il primo sembrerebbe favorito. Modulo speculare a quello proposto dagli olandesi. Con Reina in porta e reparto arretrato composto dalla coppia centrale Albiol-Koulibaly e da Hysaj e Mario Rui sulle fasce. A centrocampo Allan, Jorginho e Hamsik. Davanti Callejon, Mertens e Zielinski.

LE PROBABILI FORMAZIONI DI FEYENOORD-NAPOLI

FEYENOORD: (4-3-3): Jones; Diks, van Beek, Tapia, Nelom; Amrabat, Toornstra, Vilhena; Berghuis, Jorgensen, Larsson. Allenatore: van Bronckhorst.

NAPOLI (4-3-3): Reina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Mario Rui; Allan, Jorginho, Hamsik; Callejon, Mertens, Zielinski. Allenatore: Sarri

Arbitro: Oliver

Assistenti: Burt-Bennett

Quarto Uomo: Lennard

Addizionali: Marriner-Tierney

Stadio: de Kuip di Rotterdam