Fiorentina-Sampdoria 1-1 risultato e tabellino della gara

679

La Fiorentina pareggia in casa con la Sampdoria 1-1 con Muriel che risponde all’iniziale vantaggio di Bernardeschi.

Fiorentina-Sampdoria risultato e tabellino della gara

RISULTATO FINALE: FIORENTINA-SAMPDORIA 1-1

Fiorentina (4-2-3-1): Tatarusanu; Tomovic, Rodriguez, Astori, Milic ( 86′ Vecino); Badelj ( 72′ Sanchez), Borja Valero; Tello ( 65′ Chiesa), Ilicic, Bernardeschi; Kalinic. A disposizione: Lezzerini, Dragowski, De Maio, Diks, Olivera, Tomovic, Sanchez, Cristoforo, Chiesa, Babacar, Zarate. Allenatore: Paulo Sousa

Sampdoria (4-3-1-2): Puggioni; Sala ( 71′ Pereira), Silvestre, Skriniar, Regini; Barreto, Torreira, Linetty ( 46′ Praet); Fernandes; Muriel ( 83′ Budimir), Quagliarella. A disposizione: Tozzo, Krapikas, Dodò, Eramo, Krajnc, Praet, Cigarini, Pereira, Djuricic, Alvarez, Budimir, Schick. Allenatore: Marco Giampaolo.

Arbitro: Nicola Rizzoli della sezione di Bologna

Assistenti: Di Fiore e Rocca

Quarto Ufficiale: De Meo

Addizionali: Di Bello e Minelli

Reti: 37′ Bernardeschi (F), 57′ Muriel (S)

Ammonizioni: Gonzalo (F), Bruno Fernandes (S), Milic (F), Badelj (F), Pereira (S)

Espulsioni: –

Assist: –

Recupero: 2′ nel primo tempo, 3′ nel secondo tempo

Fiorentina-Sampdoria la presentazione della partita

Fiorentina-Sampdoria
Fiorentina-Sampdoria risultato e tabellino in tempo reale

FIORENTINA – Sono solo due i punti che dividono la Fiorentina dalla Sampdoria in classifica, anche se la squadra viola potrebbe beneficiare del turno di recupero contro il Genoa per la partita sospesa per pioggia alla 3a giornata. Entrambe inoltre hanno obiettivi immediati che potrebbero essere raggiunti esclusivamente con i 3 punti: la squadra di casa è impegnata a non perdere il trenino per l’Europa, il cui vagone di coda è l’Atalanta che vanta 3 lunghezze di vantaggio, mentre la Samp vede la possibilità di agganciare quella parte sinistra della classifica che costituirebbe l’obiettivo richiesto quest’anno al tecnico Giampaolo. Insomma una partita che dovrebbe regalare emozioni sia sotto l’aspetto agonistico che in ambito tattico, con due formazioni che stanno dimostrando di avere una chiara identità di gioco

QUI FIRENZE – La Fiorentina archivia il largo 3-0 contro il Liberec in Europa League e si appresta a cercare la zampata per agganciare la zona-Europa. L’ostacolo che si frappone tra i viola e l’alta classifica si chiama Genova, ed è rappresentato dai blucerchiati, per la partita di domenica, e dal Genoa per il recupero. I viola hanno trovato la quadra del gioco e al Franchi contro i blucerchiati molto probabilmente porteranno Bernardeschi a fianco di Kalinic per meglio penetrare nella zona centrale dello schieramento avversario. Dietro opererà Ilicic, con un modulo che potrà prestarsi anche a camaleontiche trasformazioni, facendo scivolare Bernardeschi sulla fascia e avanzando proprio lo sloveno. In difesa ci saranno Salcedo e Milic a spingere sulle fasce, mentre Borja Valero smisterà il gioco.

QUI GENOVA – Squadra che vince non si cambia! É l’impressione più ricorrente a Genova sponda blucerchiata quando si parla del prossimo impegno della Sampdoria, a Firenze. La formazione dovrebbe infatti quella che è partita dal 1′ contro l’Inter e che ha portato i tre punti nella saccoccia di Giampaolo. Fernandes pare aver convinto definitivamente il mister doriano, che dovrebbe preferirlo ad Alvarez sulla trequarti, per agire dietro alla coppia Muriel-Quagliarella. Ancora indisponibile Viviano, la Sampdoria affiderà la difesa della sua porta al portiere-ultrà Puggioni, mentre Regini verrà confermato sulla fascia sinistra. Confermatissimo anche il trio di centrocampo formato da Barreto, Torreira e Linetty. La strategia dovrebbe essere la solita: pressing alto e linea dei difensori aggressiva per accorciare il campo e far partire Muriel o Quagliarella in velocità.

Articoli correlati