Inter-Crotone 3-0 risultato e tabellino della partita: decidono Perisic e Icardi

L’Inter, seppur convalescente, torna a vincere e lo fa battendo il Crotone grazie alle reti di Perisic e Icardi.

Inter-Crotone 3-0 risultato e tabellino della partita

RISULTATO FINALE: INTER-CROTONE 3-0

Inter (4-4-1-1): Handanovic; Santon, Miranda, Ranocchia (21′ Murillo), D’Ambrosio; Candreva ( 83′ Jovetic), Joao Mario, Brozovic, Perisic; Banega ( 65′ Eder); Icardi. Panchina: Carrizo, Ranocchia, Andreolli, Nagatomo, Ansaldi, Miangue, Melo, Kondogbia, Gnoukouri, Eder, Jovetic, Gabriel B. Allenatore: Vecchi

Crotone (4-4-2): Cordaz; Rosi, Ceccherini, Ferrari, Mesbah; Rohden ( 87′ Sampirisi), Capezzi, Barberis ( 88′ Tonev); Trotta (74′ Crisetig), Falcinelli, Palladino. Panchina: Festa, Cojocaru, Dos Santos, Dussenne, Sampirisi, Crisetig, Fazzi, Martella, Tonev, Stoian, Nalini, Simy. Allenatore: Nicola

Arbitro: Marco Guida della sezione di Torre Annunziata

Assistenti: Paganessi e Gava

Quarto Ufficiale: Valeriani

Addizionali: Calvarese e Ghersini

Reti: 84′ Perisic (I), 89′ Rig. Icardi (I), 93′ Icardi (I)

Ammonizioni: Ranocchia (I), Mesbah (C), Rosi (C)

Espulsioni: 

Assist: 

Sostituzioni: 

Recupero: 2′ nel primo tempo, 3′ nel secondo tempo

Inter-Crotone la presentazione dalla partita

San Siro Meazza
Inter-Crotone risultato e tabellino in tempo reale della partita

MILANO – Un Inter ancora nella tempesta quella che si appresta ad affrontare il Crotone in una San Siro che non sarà certo disposta a perdonare ulteriori passi falsi dei nerazzurri. Al centro dell’attenzione, più che la squadra calabrese, c’è la questione della panchina, con il ballottaggio tra Marcelino Toral, nome nuovo che ora è in pole position, Pioli, Guidolin e Hiddink.

L’arrivo eventuale di Marcelino, tecnico pur accreditato di diversi “miracoli” in Liga, ultimo dei quali al Villareal, vedrebbe nuovamente i nerazzurri nelle mani di un allenatore che la Serie A l’ha vista solo in TV. Partita quindi delicatissima, in cui una vittoria dell’Inter sarebbe considerata ordinaria amministrazione, ma che per il Crotone con l’acquisizione anche solo di un punto sarebbe fondamentale.

QUI MILANO

Questioni legate il tecnico a parte, l’Inter scenderà al Meazza affidandosi probabilmente al 4-4-1-1, con Icardi davanti a tutti e dietro a lui uno stuolo di stantuffi pronti ad affiancarlo e agli inserimenti. Un modulo che mira a non dare riferimenti alla retroguardia avversaria. Sulla fascia sinistra solito ballottaggio Nagatomo-Santon, mentre dietro al capitano Perisic si gioca la maglia con Eder. Qualche speranza di partire titolare ce l’ha pure Ranocchia che potrebbe sostituire Murillo. Un dubbio anche sull’utilizzo di uno tra Gnoukouri e Brozovic.

QUI CROTONE

Dopo la bella vittoria ottenuta contro il Chievo, che ha dato ai calabresi la gioia dei primi 3 punti in A, i rossoblu tentano il colpaccio che, anche con solo un pari, li rilancerebbe in ottica promozione ma darebbe loro una spinta morale enorme per affrontare i prossimi impegni. Sotto certi aspetti il Crotone è avvantaggiato dal fatto di non aver nulla da perdere in un confronto come questo, con tutte le conseguenze che la situazione comporta in razionalità e tranquillità. Mister Nicola imposterà quindi un tridente formato da Trotta, Falcinelli e Palladino, con dietro Rosi e Mesbah impegnati in contenimento ma pronti a ripartire per servire cross agli attaccanti. Dovrebbe infatti essere questo il tema della partita, con l’Inter a premere con quasi tutto l’organico e il Crotone predisposto a colpire in contropiede.