Fiorentina, Sousa: “Tatticamente ho avuto le risposte che cercavo”

logo FiorentinaFIRENZE – Dopo la vittoria contro il Torino, Paulo Sousa è intervenuto in sala stampa: “Tatticamente ho avuto le risposte che cercavo, anche se inizialmente c’era un po’ di confusione sulla linea difensiva. Dopo 15 minuti abbiamo iniziato a crescere e imporre il nostro gioco, con cambi di posizione eci ha fatto ceare diverse opportunità chiare di gol e potevamo chiudere la partita prima di quanto abbiamo fatto. Sono molto contento del risultato e della convinzione del gruppo nel farlo. A livello mentale questa vittoria è molto importante perché ci sono delle varianti dei giocatori e l’attitudine dei singoli che mi danno tanto coraggio.

Babacar ha fatto quello che ho chiesto, voglio vedere attitudine e convinzione sia sul piano tattico che fisico. E’ stato un cambio molto positivo e incoraggiante, già lo avevo visto in forma in settimana.

Borja Valero ha capito che ha bisogno di un ruolo diverso in mezzo al campo, tempi giusti, aggressività e rotture sono il suo pane, percepisce il suo ruolo nella squadra anche quando si isola. Ci sta dando il massimo sia in campo che dentro di sè.

Durate una stagione ci sono diversi episodi che accadono, l’importante è rimanere noi stessi poi ci sono dei dettagli individuali che possono cambire le partite. Contro il Milan abbiamo fatto una partita alla pari, loro hanno affondato sul contropiede, ma noi dobbiamo essere realistici e capire le difficoltà dei singoli. Possiamo sempre metterci la paura o l’ambizione e il coraggio di oggi.

Se abbiamo difeso bene è perché abbiamo speso tante energie nella nostra linea difensiva. L’attitudine di Verdù e Borja di dare tutto anche dietro mi piace molto, anche se spendono molte energie. La loro attitudine nei duelli ci hanno aiutato anche alla fine. Vinciamo e perdiamo insieme, ma il blocco difensivo ha lavorato molto bene.

Pasqual capitano? Manuel domenica scorsa ha raggiunto un numero importante di presenze in maglia viola e per questo merita la fascia, anche dal punto di vista professionale. Il Franchi doveva concedergli questo momento suo e ha coronato la sua prestazione con un’ottima gara.

Meglio due difensori od uno dal mercato? Dipende da ciò che il mercato ci può portare, è certo che abbiamo una squalifica di Facundo in Europa League e stiamo per passare un mese pieno di impegni. Possiamo prendere delle decisioni sulle diverse caratteristiche dei giocatori, ad esempio questa settimana abbiamo lavorato sulle opportunità di dare continuità ai risultati, che dipendono molto da quello che hai”.

[Chiara Baglioni – Fonte: www.violanews.com]