Formula 1, Gran Premio di Monza verso lo svolgimento a porte chiuse

151

traguardo

Angelo Sticchi Damiani, presidente dell’ACI, ha lasciato poche speranze circa lo svolgimento del Gran Premio d’Italia a porte aperte.

MONZA – Il futuro del campionato Mondiale di Formula 1 2020 è ancora tutto da scrivere. Sono state cancellate parecchie gare e, secondo le ultime indiscrezioni, il Mondiale potrebbe partire solo a luglio, in Austria, a porte chiuse. Al momento, vista la situazione d’emergenza legata alla Pandemia, non ci sono state comunicazioni ufficiali ma i vertici di Liberty Media vorrebbero costruire un calendario con almeno 15 gare.

Ci sarà anche Monza? Al momento il Gran Premio d’Italia è confermato ma, con tutta probabilità, si correrà a porte chiuse come ribadito da Angelo Sticchi Damiani, presidente dell’ACI, nel corso di un’intervista rilasciata a GR Parlamento: “Il 6 settembre il GP Italia con il pubblico? È difficile adesso fare previsioni, vorremmo aspettare ancora qualche settimana prima di decidere, dobbiamo capire o intuire quale sarà la situazione in quel weekend di settembre. Naturalmente ci prepariamo a tutte le possibilità ovviamente rinegoziando il rapporto con Liberty Media”.

Articoli correlati