Formula 1, prende forma il calendario: ok per Silverstone e Spa

54

Formula 1, prende forma il calendario: ok per Silverstone e Spa

La Formula 1 ha raggiunto l’accordo con gli organizzatori dei Gran Premi di Gran Bretagna e Belgio: in Inghilterra si correrà due volte.

SPA – Prende forma il calendario 2020 di Formula 1. Nel pomeriggio, infatti, Liberty Media ha raggiunto l’accordo con gli organizzatori dei Gran Premi di Gran Bretagna e Belgio: si correranno due gare a Silverstone (26 luglio-2 agosto) mentre l’appuntamento belga dovrebbe andare in scena il 30 agosto, ovviamente a porte chiuse.

Queste le parole di Suart Pringle, direttore del tracciato inglese: “Sono lieto di confermare che Silverstone e la Formula 1 hanno raggiunto un accordo di massima per ospitare due gare a porte chiuse in estate. Queste due corse ora dovranno essere approvate dal governo, poiché la priorità è la sicurezza di tutti i coinvolti, rispettando le restrizioni imposte per via del COVID-19. Voglio ringraziare tutti i nostri fan per il supporto che ci hanno dato in questo periodo, assicurando loro che faremo di tutto perché la Formula 1 possa avere il suo spettacolo in estate”.

Queste, invece, le dichiarazioni di Stijn De Boever, responsabile commerciale del Gran Premio del Belgio: “Il governo ci ha dato via libera per organizzare la gara, finalmente! Abbiamo già un accordo di base con la F1, ma ci serviva l’approvazione dalle autorità. L’idea è quella di formare una collaborazione con essa per l’organizzazione, senza però pagare niente per avere la gara. Sono 50 che Spa-Francorchamps è nella storia della F1 e ospitarla è un bene per tutta la nazione. Stiamo lavorando alacremente anche con gli altri promoter. L’Austria sarà il primo appuntamento e quindi copieremo quello che da loro funzionerà. Dopo ogni round ci sentiremo per capire cosa va fatto e cosa no, per questo dico che l’organizzazione per noi sembra poter andare bene. Cercheremo di osservare il distanziamento sociale al massimo e igienizzare ogni cosa al meglio, per noi è molto importante”.

Articoli correlati