Genoa-Atalanta: precedenti e curiosità

É nettamente a favore del Genoa il bilancio dei precedenti a Marassi con l’Atalanta. Dei 38 incontri giocati, 22 sono state le vittorie rossoblù, 10 i pareggi e 6 le affermazioni nerazzurre. Anche il bilancio totale pende dalla parte del Grifone con 33 vittorie, 21 pareggi e 23 successi della Dea in 77 incontri disputati. L’ultima vittoria del Genoa risale al 24 gennaio 2010: un 2-0 frutto di un primo tempo giocato a mille degli uomini di Gasperini. Il primo gol fu una perla di Rodrigo Palacio: un delizioso pallonetto sul portiere in uscita su millimetrico suggerimento di Zapater. Di Hernan Crespo con una gran zuccata il raddoppio nel finale di tempo.

L’ultimo successo bergamasco risale al settembre 2003, campionato di Serie B. Un netto 3-0 con doppietta di Pinardi e Budan: l’Atalanta quell’anno andò in A mentre il Genoa (acquisito da alcuni mesi da Preziosi) dopo lo scioccante inizio di 3 sconfitte su 3 di Donadoni, venne affidato a De Canio che lo portò ad una salvezza tranquilla sebbene con qualche rimpianto.

Del campionato scorso – alla prima giornata – l’ultimo pareggio al “Ferraris”. Dopo il vantaggio iniziale di Veloso, il nerazzurro Maxi Moralez fece letteralmente impazzire la traballante difesa di malesaniana memoria portando gli ospiti sul 2-1 all’intervallo. Di Mesto a inizio ripresa il definitivo 2-2. Ma la squadra venne ampiamente contestata: preludio di un campionato di passione.

Tra le curiosità legate alle sfide con la Dea ricordiamo la sfida del gennaio 2008 segnato dal grande giorno di Lucho Figueroa che, con un colpo di testa nel finale regalò il successo (2-1) alla squadra rossoblù. Particolare anche la sfida del 14 gennaio 1991 giocata di lunedì a causa della pioggia che il giorno precedente rese impraticabile il campo: terminò 2-0 per il Genoa con gran gol di Onorati e rete di astuzia di Tomasone Skuhravy.

Da ricordare anche la sfida del 28 aprile 2000: 2-1 per il Genoa con il famoso gol vincente di Davide Nicola festeggiato con un bacio a una poliziotta. Infine, da dimenticare la sfida del marzo 1978: 1-0 per gli ospiti con rete di Manueli alla mezzora con la clamorosa complicità del portiere Tarocco, accecato a suo dire, dal sole. Quella sconfitta avvicinò il Genoa alla retrocessione concretizzatasi qualche mese più tardi.

[Francesco Patrone – Fonte: www.pianetagenoa1893.net]