Genoa, Bertolacci: “Il futuro? Sarà divertente scoprirlo”

Genoa, Bertolacci: "Il futuro? Sarà divertente scoprirlo"

Il centrocampista rossoblu, ai microfoni di Premium Sport ha fatto il punto del campionato del Genoa ma ha raccontato anche le sue aspirazioni a vestire nuovamente la maglia azzurra. E si è detto curioso e divertito di sapere cosa gli riserverà il futuro

GENOVA –  Intervenuto ai microfoni di Premium Sport, Andrea Bertolacci ha parlato del buon momento del Genoa, ma anche dei suoi obiettivi e del suo futuro.

Il centrocampista classe 91, tornato a Genova dopo tre anni, in prestito dal Milan, ha subito evidenziato il buon momento di forma che la squadra rossoblu sta attraversando. Reduce da tre vittorie che hanno dato una svolta al campionato. “Il gruppo era già forte ma l’arrivo di Ballardini ha trasmesso tranquillità – ha detto il giocatore- Ora siamo più liberi, mentalmente ma anche in campo. E i risultati si vedono“.

Cosa si aspetta dal futuro

Sabato scorso a Marassi c’era Di Biagio, Commissario Tecnico ad interim della Nazionale e a breve saranno diramate le convocazioni per uno stage che si terrà a Coverciano. Bertolacci spera nella chiamata. “Tra i motivi per cui sono voluto tornare a Genova c’era anche quello di ritrovare continuità di gioco. Mi auguro di essere riuscito a dimostrare le mie qualità e di poter tornare in azzurro“. Ha anche dichiarato che nel nuovo ruolo di playmaker, già ricoperto ai tempi delle giovanili del Milan, si sta divertendo molto. E forse anche questo gli sta trasmettendo un motivo in più per fare bene. In Nazionale vanta cinque presenze: l’esordio è avvenuto il 18 novembre 2014 nella partita amichevole contro la rappresentativa albanese disputata al Ferraris, davanti al suo pubblico, di allora e di oggi.

Per quanto riguarda il domani, il suo futuro è tutto da scrivere. “Il mio è un prestito secco e quindi a giugno tornerò al Milan. Eppoi sarà anche divertente scoprire cosa la vita mi riserverà“.