Genoa, conferenza di Juric: “Prenderemo dei rischi, ma voglio giocarla”

344

ivan juricGENOVA – É uno Juric determinato che pare aver superato la “botta” della sconfitta subita a Reggio Emilia contro il Sassuolo, quello che si è presentato alle ore 15 alla consueta conferenza stampa di vigilia di gara. L’impegno che attende domani i rossoblù a Marassi non è tra i più semplici, in quanto affronteranno la fresca capoclassifica solitaria Napoli.

Il discorso è ovviamente scivolato sui postumi della sconfitta nell’ultimo turno, ma l’allenatore genoano ha così risposto: “Abbiamo fatto una buonissima partita. L’abbiamo analizzata, penso sia stata una delle migliori se non la migliore. Poi ci siamo sbilanciati troppo. Mi spiace aver mandato il messaggio che abbiamo commesso troppi errori, ma a Reggio Emilia abbiamo giocato ad alti livelli senza concedere tanto all’avversario. C’è poi un momento in cui ti rilassi forse nella fase difensiva”.

Alla domanda diretta su cosa si prova a perdere per due episodi, Juric ha dichiarato: “Rabbia. Perchè in questo momento a volte l’allenatore si deprime un po’, ma io l’ho detto ai ragazzi che, se giochiamo così in trasferta, queste gare le vinciamo”.

Juric ha poi espresso parole di stima nei confronti di Sarri e del Napoli rispondendo alla domanda su come pensa di fermare i partenopei: “Sarri ha sorpreso in positivo. É uno fra i migliori in Europa come Guardiola. Gioca un calcio fantastico, ma non voglio snaturare il Genoa. Si può prendere qualche rischio, ma voglio giocarla. Loro sono bravi in possesso e nella fase difensiva. E’ difficile trovare punti deboli. Sono una squadra stra-completa”.

Un accenno infine alla sua opinione circa la necessità eventuale di un turn over in questo turno infrasettimanale o in genere: “A Crotone l’ho fatto spesso. Io sto scoprendo i giocatori, voglio anche dare certezze. Diciamo che adesso io e anche loro siamo in una fase in cui ci stiamo studiando”.

Articoli correlati