Europei femminili: Germania devastante, 4-0 alla Danimarca 4-0

447

Germania Danimarca cronaca diretta live risultato in tempo reale

La partita Germania – Danimarca dell’8 luglio 2022 in diretta: dopo la rete della Magull nel primo tempo le tedesche dilagano nella ripresa con Schuller, Lattwein e Popp

LONDRA – Venerdì 8 luglio, al Brentford Community Stadium di Londra, la Germania affronterà la Danimarca nella gara valida per la prima giornata della fase a giorni dei Campionati Europei femminile; calcio di inizio alle ore 18. Le due squadre sono state inserite nel Gruppo B, del quale fanno parte anche Spagna e Finlandia. La Germania è numero 5 del ranking Fifa e numero 2 di quello Uefa.  Ha vinto otto volte nelle ultime 12 (cinque volte di fila tra il 1995 e il 2013), quindi parte sempre da favorita. Il bilancio delle ultime cinque sfide disputate é di due vittorie (ultima delle quali quella per 7-0 contro la Svizzera lo scorso 24 giugno) e tre pareggi, con tredici gol fatti e sette subiti. La Danimarca è numero 15 del ranking Fifa e numero 8 di quello Uefa. Dopo il secondo posto del 2017, la Danimarca punta a vincere il titolo. Nelle ultime cinque sfide ha vinto quattro volte e perso per 1-2 contro la Norvegia lo scorso 29 giugno, realizzando nove reti e incassandone quattro.

Cronaca della partita

PRIMO TEMPO

Prima occasione gol per la Germania che centra la traversa con una conclusione di destro della Rauch dal limite dell’area al 10′. Buon avvio di match, due squadre propositive che stanno giocando su ritmi piuttosto alti. Al 13′ doppio legno per le tedesche prima da fuori area ancora con Rauch questa volta con il mancino quindi il tap in da due passi di testa della Schuller ancora sul palo ma partita in offside. Al 18′ grande intervento, colpo di reni della Christensen su colpo da due passi della Magull. Al 21′ Germania in vantaggio con la Magull: palla persa dalla Pedersen sul pressing alto dell’attaccante fredda a entrare in area e a calciare di potenza sul primo palo. Al 29′ primo lampo della Danimarca con un bolide di Bruun dal limite con il mancino e grande reattività della Frohms che salva con i pugni. Allo scadere lancio in profondità per la Schuller che in area calcia centralmente sul portiere quindi Magull fallisce il tap in. Dopo 1 minuto di recupero si chiude il primo tempo con il vantaggio delle tedesche grazie a una rete dal 21′ della Magull.

SECONDO TEMPO

Si riparte con il secondo tempo con le stesse giocatrici del primo tempo. All’11’ primo squillo tedesco con la Magull da fuori area, si distende il portiere sulla propria destra a salvare in angolo. Sul corner successivo arriva il raddoppio delle tedesche con un bel colpo di testa della Schuller che sul primo palo anticipa di testa il portiere in uscita. Al 22′ su corner dalla sinistra colpo di testa sotto misura della Sevecke che anticipa l’uscita del portiere ma alza la mira. Al 29′ rete annullata alla Huth che su azione di contropiede si era ben inserita sulla sinistra, il VAR conferma la decisione iniziale dell’arbitro di offside. Al 33′ arriva il 3-0 per la Germania: punizione sulla trequarti, spizzata di testa dalla Oberdorf, sponda perfetta per la Lattwein che con il mancino conclude di potenza sul primo palo. Dilaga la Germania al 41′ con un’altra nuova ragazza inserita a partita in corso: cambio gioco per la Brand che in area apre per la Lohmann, cross morbido sul palo opposto per l’accorrente Popp che non fallisce da due passi di testa in tuffo. Dopo 4 minuti si conclude l’incontro con il poker della Germania, straripante nella ripresa.

Tabellino

GERMANIA D: Frohms M., Buhl K. (dal 16′ st Brand J.), Dabritz S. (dal 16′ st Lattwein L.), Gwinn G., Hegering M., Hendrich K., Huth S., Magull L. (dal 24′ st Dallmann L.), Oberdorf L. (dal 39′ st Lohmann S.), Rauch F., Schuller L. (dal 16′ st Popp A.). A disposizione: Berger A., Schult A., Anyomi N., Brand J., Dallmann L., Doorsoun-Khajeh S., Freigang L., Kleinherne S., Lattwein L., Lohmann S., Popp A., Wassmuth T. Allenatore: Voss-Tecklenburg M..

DANIMARCA D: Christensen L., Bruun S. (dal 10′ st Nadim N.), Harder P., Junge-Pedersen S., Madsen R. (dal 11′ st Gejl M.), Pedersen S., Sevecke R., Svava S. (dal 25′ st Sorensen S.), Thomsen J. (dal 39′ st Larsen S.), Troelsgaard S. (dal 10′ st Kuhl K.), Veje K.. A disposizione: Nielsen L., Svane K., Bredgaard S., Gejl M., Gevitz L., Holmgaard K., Holmgaard S., Kuhl K., Larsen S., Nadim N., Sorensen S., Thrige S. Allenatore: Sondergaard L..

Reti: al 21′ pt Magull L. (Germania D), al 12′ st Schuller L. (Germania D), al 33′ st Lattwein L. (Germania D), al 41′ st Popp A. (Germania D).

Ammonizioni: al 40′ pt Oberdorf L. (Germania D), al 28′ st Rauch F. (Germania D), al 45′ st Hegering M. (Germania D) al 33′ st Kuhl K. (Danimarca D), al 45′ st Larsen S. (Danimarca D).

Espulsioni: al 45′ st Kuhl K. (Danimarca D).

Le convocate della Germania

Portieri: Ann-Katrin Berger (Chelsea), Merle Frohms (Wolfsburg), Almuth Schult (Angel City)
Difensori: Sara Doorsoun (Frankfurt), Giulia Gwinn (Bayern), Marina Hegering (Wolfsburg), Kathrin Hendrich (Wolfsburg), Sophia Kleinherne (Eintracht Frankfurt), Felicitas Rauch (Wolfsburg)
Centrocampiste: Jule Brand (Wolfsburg), Sara Däbritz (Lyon), Linda Dallmann (Bayern), Svenja Huth (Wolfsburg), Lena Lattwein (Wolfsburg), Sydney Lohmann (Bayern), Lina Magull (Bayern), Lena Oberdorf (Wolfsburg)
Attaccanti: Nicole Anyomi (Frankfurt), Klara Bühl (Bayern), Laura Freigang (Frankfurt), Alex Popp (Wolfsburg), Lea Schüller (Bayern), Tabea Wassmuth (Wolfsburg)

Le convocate della Danimarca

Portieri: Lene Christensen (Rosenborg), Laura Worsøe (Odense Q), Katrine Svane (AGF)
Difensori: Stine Ballisager (Vålerenga), Simone Boye (Arsenal), Luna Gevitz (Häcken), Sara Holmgaard (Turbine Potsdam), Rikke Sevecke (Everton), Sofie Svava (Real Madrid), Sara Thrige (AC Milan), Katrine Veje (Rosengård)
Centrocampisti: Karen Holmgaard (Turbine Potsdam), Kathrine Kühl (Nordsjælland), Sofie Jung Pedersen (Juventus), Sanne Troelsgaard (Reading)
Attaccanti: Sofie Bredgaard (Rosengård), Signe Bruun (Lyon), Mille Gejl (Häcken), Pernille Harder (Chelsea), Stine Larsen (Häcken), Rikke Marie Madsen (Madrid CFF), Nadia Nadim (Racing Louisville), Janni Thomsen (Vålerenga)

La presentazione del match

QUI GERMANIA –  La Spagna dovrebbe scendere in campo col modulo 4-2-3-1 con Frohms porta e con la difesa composta al centro da Hendrich e Hegering e sulle fasce da Gwinn e Rauch. In mediana Oberdorf e Dabritz. Unica punta Schuller davanti ai trequartisti Huth, Magull e Buhl.

QUI DANIMARCA –  La Danimarca dovrebbe affidarsi a un modulo 3-4-3 con Christensen in porta e con Boye, Ballisager Pedersen e Veje a formare il blocco difensivo. In mezzo al campo Troelsgaard e Junge Pedersen; sulle corsie esterne Thrige e Svava. Tridente offensivo formato da Harder, Larsen e Bruun.

Le probabili formazioni di Germania – Danimarca

GERMANIA ( 4-2-3-1) – Frohms; Gwinn, Hendrich, Hegering, Rauch; Oberdorf, Dabritz; Huth, Magull, Buhl; Schuller

DANIMARCA (3-4-3) – Christensen; Boye, Ballisager Pedersen, Veje; Thrige, Troelsgaard, Junge Pedersen, Svava; Harder, Larsen, Bruun

Dove vederla in TV e in streaming

L’incontro verrà trasmesso in diretta e  su Rai Sport + HD e   in streaming su sport.rainews.it e Rai Play.