Germania-Serbia 0-1: l’insostenibile leggerezza dei top team

In questa prima parte di Mondiale si è evidenziata una evidente tenuità dei top team, dall’Italia Campione del Mondo, all’Inghilterra, dalla Spagna alla Germania, tutte tramutatesi in offensive…

Sì, anche la Germania, che tanto aveva entusiasmato al debutto contro l’Australia, ha subito invertito la rotta cedendo il fianco alle incursioni avversarie. Questo pomeriggio si è fatta surclassare persino dalla non irresistibile Serbia, cadendo per 1-0 sotto il colpo omicida di Jovanovic, sprecando anche un rigore con Podolsky (dopo l’espulsione di Klose), a testimonianza della giornata sciagurata vissuta dai panzer e dall’assoluta inaffidabilità dei tedeschi, e dei team blasonati in generale.

Doveva essere il Mondiale dei tedeschi ed invece potrebbero essere proprio loro la delusione per eccellenza dei Mondiali, che rischiano di dover fare a meno di diverse protagoniste annunciate, come la Francia, ieri soggiogata dai leoni messicani.

TABELLINO:

GERMANIA-SERBIA 0-1

Germania (4-2-3-1): Neuer ; Lahm , Mertesacker , Friedrich , Badstuber (30′ st Gomez ); Khedira , Schweinsteiger ; Mueller (24′ st Cacau ), Ozil (24′ st Marin ), Podolski ; Klose . A disposizione: Wiese, Butt, Jansen, Aogo, Tasci, Kiessling, Trochowski, Kroos, Boateng. C.T.: Loew

Serbia (4-4-2): Stojkovic ; Ivanovic , Subotic , Vidic , Kolarov ; Krasic , Stankovic , Kuzmanovic (30′ st Petrovic ), Jovanovic (34′ st Lazovic ); Ninkovic (24′ st Kacar ), Zigic . A disposizione: Isailovic, Djuricic, Rukavina, Tosic, Milijas, Obradovic, Pantelic, Mrdja. C.T.: Antic

Arbitro: Undiano (Spagna)

Reti: 38′ pt Jovanovic (S)

Ammoniti: Ivanovic (S), Kolarov (S), Khedira (G), Lahm (G), Subotic (S), Vidic (S), Schweinsteiger (G)

Espulso: 37′ pt Klose (G) per doppia ammonizione

NOTE: Podolski (G) si è fatto parare un rigore da Stojkovic al 15′ st