Ghana-Germania 0-1: tedeschi torna protagonista. Ozil: “Gli inglesi? Un avversario vale l’altro”

Dopo la gara disputata ieri sera al Soccer City Stadium di Johannesburg, si può dire che la sconfitta con la Serbia sia stata solo un episodio. Non che la partita di oggi sia stata una passeggiata, anzi, in un paio di occasioni il ct Low ha addirittura temuto per il peggio.

Però, al di là di tutto, la Germania è tornata a recitare il ruolo che le compete ed ha concluso 1^ nel suo girone. Posizione però che la opporrà domenica prossima ad un difficile ottavo di finale contro l’Inghilterra di Fabio Capello.

Ma veniamo ai fatti. Ghana da subito aggressivo, nel 1° tempo, con ritmi alti e gran gioco sulle fasce; di contro i tedeschi optano per una manovra più soft, sfruttando soprattutto le palle inattive. Le Black Stars non ci stanno e affondano il colpo, ma falliscono clamorosamente un’occasione per tempo, colpa della sfortuna e della poca lucidità sotto porta. Ma stasera la Germania è innanzitutto Mesut Ozil, salito in cattedra nella 2^ frazione di gioco: il centrocampista di origine turche mostra al mondo intero il perchè di tanto interesse da parte dei più importanti club d’Europa.

E, al di là del gran gol che regala la qualificazione alla sua nazionale, è la prestazione che legittima il valore di questo giocatore appena 22enne. A fine gara Rajevac e i suoi gioiscono comunque per la qualifcazione, 2^ consecutiva ai mondiali, raggiunta grazie alla sconfitta della Serbia per mano dell’Australia.

LE VOCI DI LOW E OZIL – La Germania dunque raggiunge il suo 1° obiettivo mondiale: superare il girone eliminatorio. D’ora in avanti, però, chi perde va a casa, ma Joachim Low, condottiero senza fronzoli di questa nazionale, sa quali ingredienti deve usare per prepare al meglio la gara contro l’Inghilterra. Conscio della bellezza, della storia e della difficoltà di questa gara ha dichiarato:

Contro l’Inghilterra sarà una partita dai grandi contenuti. Sarà certamente un match super, non vedo l’ora.

Tornando, infine, sulla vittoria contro il Ghana:

Non abbiamo certamente potuto fare quello che avremmo voluto, c’era una pressione enorme su entrambe le squadre, forse avremmo potuto concretizzare meglio qualche occasione.

Infine passerella per l’eroe della serata, Mesut Ozil “Gli inglesi? Ormai un avversario vale l’altro, dobbiamo vincere sempre e siamo pronti a farlo”, questo il commento del centrocampista del Werder Brema.

TABELLINO:

GHANA-GERMANIA 0-1: 15′ st Ozil

GHANA: 22-Richard Kingson; 4-John Pantsil, 8-Jonathan Mensah, 5-John Mensah, 2-Hans Sarpei; 6-Anthony Annan, 23-Kevin-Prince Boateng, 13-Dede Ayew (92’ Adiyah), 12-Prince Tagoe (63’ Muntari); 21-Kwadwo Asamoah, 3-Asamoah Gyan (81’Amoah). Ct: Rajevac

GERMANIA: 1-Manuel Neuer; 16-Philipp Lahm, 3-Arne Friedrich, 17-Per Mertesacker, 20-Jerome Boateng (72’ Jansen), 13-Thomas Mueller (67’ Trochowski), 6-Sami Khedira, 7-Bastian Schweinsteiger (81’ Kroos), 10-Lukas Podolski, 8-Mesut Ozil, 19-Cacau. Ct: Low

Arbitro: Carlos Simon (Brasile)

Ammoniti: Ayew (Gh), Muller (Ge)

[Renato Chieppa – Fonte: www.tuttobari.com]