Ghezzal, la variabile di mister Ventura

228

Mister Ventura, in quel di Ridanna, fu schietto e deciso quando affermò che, il neo acquisto Abdel Ghezzal, non avrebbe giocato mai, o quasi, in avanti con Barreto. Nei pensieri e nei progetti del tecnico ligure, infatti, l’algerino proveniente dal Siena, deve e dovrà giocatore come esterno offensivo di sinistra, perchè ne ha tutte le caratteristiche e perchè, diciamolo francamente, su quel lato di campo Ventura denuncia mancanze numeriche e tattiche che lo hanno indotto, di conseguenza, a pensare a Ghezzal esclusivamente come esterno alto di centrocampo.

Come dargli torto. Nella rosa biancorossa attuale, solo due le alternative, vale a dire Rivas e il giovane D’Alessandro. Potrebbero andare anche bene se non fosse che l’argentino è vittima continua di problemi muscolari e che D’Alessandro, seppur giovane di belle speranze, sembra, ad oggi, acerbo a certe responsabilità da titolare. Ecco perchè Ventura si tiene stretto, sulla fascia, il suo Ghezzal. Non va dimenticata, però, la naturale predisposizione dell’algerino a giocare al centro dell’attacco, sia come prima che come seconda punta. Questo potrà rivelarsi importante durante la stagione appena incominciata. Qual’ora i quattro moschettieri dell’attacco attuale del galletto dovessero fallire e/o deludere le attese, mister Ventura potrà contare sul principe algerino, capace, come detto, di ricoprire tutti i ruoli di un attacco che, ad oggi, sembra spoglio e privo di una pedina di sicuro affidamento in zona realizzativa. Se si esclude Barreto, i vari Castillo, Caputo e Kutuzov non garantiscono tantissimi gol. Ecco perchè l’ex Crotone potrà tornare utile anche in mezzo. Ventura permettendo, ovviamente.

[Andrea Dipalo – Fonte: www.tuttobari.com]

Articoli correlati