Ghezzal: “Siamo praticamente finiti, contestazione giusta”

133

Il Bari perde contro il Chievo V. ed è oramai vicino alla retrocessione. Tra gli uomini in biancorosso, apparsi svogliati e rassegnati all’inevitabile, ha mostrare grinta e determionazione, Abdel Kader Ghezzal, autore della rete dell’illusorio pareggio contro i veneti: “Non credo che sia finita anche se è vero che abbiamo un piede in serie B.

La cosa importante è che dopo questa settimana di convocazioni nelle varie Nazionali, dobbiamo riprendere bene la preparazione per finire al meglio questo campionato. Sicuramente la partita l’abbiamo persa noi con errori che alla fine ci possono anche stare quando si affronta una gara così importante com’è stata contro i clivensi. Se fossimo rientrati in campo nel secondo tempo come nel primo, sicuramente avremmo potuto portare i tre punti a casa. Purtroppo è successo quello che è successo e adesso dobbiamo solo guardare avanti”.

Infine, l’attaccante algerino ha parlando della contestazione dei supporters pugliesi: “E’ normale che la gente ci contesti visto che è da sette mesi che siamo ultimi. Non dobbiamo dire cazzate. Prima avevamo un piede in serie B, mentre adesso, dopo la gara persa contro il Chievo, abbiamo anche l’altro piede. Io non ho visto nessun ingresso degli ultras, per cui non posso dire niente. La rabbia dei tifosi, però, è normale che ci sia, ci mancherebbe”.

[Marco FornaroFonte: www.tuttobari.com]

Articoli correlati