Giorno decisivo per il calcio italiano: cinque ipotesi sul tavolo

81

Serie A

Alle ore 18.30 il Ministro dello Sport Spadafora incontrerà i vertici del calcio italiano per decidere tempi e modalità della ripartenza del campionato.

ROMA – La data di oggi è segnata in rosso da parecchio tempo. Quest’oggi sapremo come e quando riprenderà il campionato di Serie A: alle ore 18.30, infatti, il Ministro dello Sport Spadafora incontrerà, in conference call, le componenti federali del calcio italiano, guidate dal Presidente Gabriele Gravina, poi Paolo Dal Pino, numero uno della Lega Serie A e tutti gli altri rappresentanti di leghe e sindacati. Sono ore caldissime e cruciali per definire tempi e modalità con cui far ripartire il massimo campionato italiano.

Le opzioni al vaglio delle varie componenti, spiega TMW, sono ben cinque e non sarà affatto facile trovare un punto di incontro che possa accontentare tutti:

  •  La Lega Serie A vorrebbe riprendere il 13 giugno, con i recuperi della 25.ma giornata: Inter-Sampdoria, Torino-Parma, Atalanta-Sassuolo e Hellas Verona-Cagliari. Poi dal 20 giugno, spazio alla 27.ma giornata. Coppa Italia il 29 luglio e il 3 agosto con le semifinali di ritorno e il gran finale all’Olimpico di Roma.
  • Via il 20 giugno: in questo caso ci sarebbe poco spazio per eventuali recuperi in caso di quarantene di squadra (e Coppa Italia a rischio). Il calendario sarebbe intasato con i match che si giocherebbero, praticamente, ogni giorno.
  • Via il 13 giugno con le gare da recuperare della 25.ma giornata, a seguire immediato turno infrasettimanale 16-17-18 giugno con la 27.ma giornata.
  • Niente ripartenza col campionato ma via il 13 giugno con le semifinali di Coppa Italia. Poi il campionato, la Finale di Coppa Italia resta 3 agosto. Ipotesi al momento difficile da realizzare visto lo scarso appeal internazionale della Coppa Italia.
  • Infine la quinta ipotesi, emersa in data odierna: Spadafora spingerebbe per il 20 ma la Lega Serie A insisterà almeno per dare il via il 16 con i quattro recuperi in programma.

Articoli correlati