Hellas Verona – Bologna 2-2: diretta live, risultato finale

1028

Hellas Verona - Bologna cronaca diretta live risultato in tempo reale

La partita Hellas Verona – Bologna del 17 maggio 2021 in diretta: presentazione, formazioni e cronaca con commento in tempo reale, dove vedere il match valido per la trentasettesima giornata di Serie A

La cronaca e il tabellino minuto per minuto

RISULTATO FINALE: VERONA-BOLOGNA 2-2

SECONDO TEMPO

90′ Non c’è più tempo! La partita Verona – Bologna si chiude qui! Ricordiamo il risultato finale è di 2 a 2. Augurandovi un buon proseguimento vi ricordiamo che nella nostra sezione dedicata alle diretta, trovate le cronache dei principali incontri internazionali e il calcio italiano dalla Serie A fino alla Serie C

90′ Fuori dal rettangolo di gioco Jerdy Schouten per Bologna

90′ Spazio a Andrea Poli, nuova mossa per l’allenatore

90′ Rodrigo Palacio lascia il campo

90′ In campo per Bologna Antonio Raimondo

90′ Fuori dal campo Emanuel Vignato per Bologna

90′ Musa Juwara in campo, prende il posto del compagno di squadra

86′ Finisce qui la partita di Mattia Zaccagni che lascia il campo

86′ Sul terreno di gioco per Verona Eddie Salcedo

86′ Lascia il campo Daniel Bessa per Verona

86′ Adrien Tameze si incammina verso il centro del campo, pronto l’ingresso

82′ Rete per Rodrigo Palacio per Bologna, assist di Andreas Skov Olsen!

75′ Abbandona il campo Nikola Kalinić per Verona

75′ Kevin Lasagna si incammina verso il centro del campo, pronto l’ingresso

74′ Fuori dal campo Mitchell Dijks per Bologna

74′ In campo per Bologna Riccardo Orsolini

74′ Fuori dal campo Koray Günter per Verona

74′ Spazio a Paweł Dawidowicz, nuova mossa per l’allenatore

73′ Sanzionato con il giallo Nikola Kalinić, ora deve stare attento a non farsi buttar fuori dall’arbitro

69′ Il direttore di gara estrae il giallo a Roberto Soriano

62′ Finisce qui la partita di Nicola Sansone che lascia il campo

62′ Entra in campo Musa Barrow per Bologna

56′ Inflessibile il direttore di gioco che sventola il cartellino giallo per Jerdy Schouten

53′ Gol! Nikola Kalinić, assist di Darko Lazović riesce a trovare la via della rete

52′ Intervento di Mitchell Dijks, inevitabile il cartellino giallo per lui

51′ Antonín Barák lascia il terreno di gioco

51′ Miguel Veloso fa il suo ingresso in campo

49′ Sanzionato con il giallo Antonín Barák, ora deve stare attento a non farsi buttar fuori dall’arbitro

46′ Fischio del direttore di gioco, il secondo tempo tra Verona e Bologna può cominciare

PRIMO TEMPO

45′ Si va negli spogliatoi con il punteggio di 2 a 2. Vi aspettiamo fra qualche minuto per seguire assieme il secondo tempo del match

41′ Intervento sanzionabile di cartellino, irremovibile il direttore di gioco

32′ La palla finisce in rete! Lorenzo De Silvestri, assist di Roberto Soriano ha superato il portiere

2′ Gol per Verona con Davide Faraoni che realizza, assist di Koray Günter. Adesso siamo sul risultato di 1 a 0

1′ Ci siamo, parte l’incontro tra Verona e Bologna!

Ben trovati alla diretta di Verona – Bologna, squadre in campo pronte all’inizio del match

Tabellino

VERONA: Ivor Pandur; Federico Dimarco, Davide Faraoni, Federico Ceccherini, Koray Günter (dal 29′ st Paweł Dawidowicz), Antonín Barák (dal 6′ st Miguel Veloso), Darko Lazović, Ivan Ilić, Mattia Zaccagni (dal 41′ st Adrien Tameze), Daniel Bessa (dal 41′ st Eddie Salcedo), Nikola Kalinić (dal 30′ st Kevin Lasagna). A disposizione: Marco Silvestri, Alessandro Berardi, Matteo Lovato, Yıldırım Mert Çetin, Kevin Rüegg, Stefano Sturaro, Ebrima Colley. Allenatore: Ivan Jurić.

BOLOGNA: Federico Ravaglia; Adama Soumaoro, Takehiro Tomiyasu, Lorenzo De Silvestri, Mitchell Dijks (dal 29′ st Riccardo Orsolini), Roberto Soriano, Jerdy Schouten (dal 45′ st Andrea Poli), Emanuel Vignato (dal 45′ st Antonio Raimondo), Nicola Sansone (dal 17′ st Musa Barrow), Andreas Skov Olsen, Rodrigo Palacio (dal 45′ st Musa Juwara). A disposizione: Łukasz Skorupski, Ibrahima M’Baye, Valentin Antov, Gary Medel, Andri Baldursson, Paolo Faragò, Kacper Urbański. Allenatore: Siniša Mihajlović.

Reti: al 2′ pt Davide Faraoni, al 32′ pt Lorenzo De Silvestri, al 8′ st Nikola Kalinić, al 37′ st Rodrigo Palacio.

Ammonizioni: al 41′ pt Koray Günter (VER), al 4′ st Antonín Barák (VER), al 28′ st Nikola Kalinić (VER), al 7′ st Mitchell Dijks (BOL), al 24′ st Roberto Soriano (BOL), al 11′ st Jerdy Schouten (BOL).

Le parole di Juric e Mihajlovic

Juric: “Io ho dei dati: la mia sensazione istintiva è che in queste partite ci fosse mancata fame. La statistica però ci dice che nelle ultime sei partite abbiamo fatto undici tiri contro gli otto degli avversari, possesso palla cinquantacinque contro quarantacinque. Con tutti questi calcoli nelle ultime sei partite avremmo dovuto fare dodici punti, dal punto di vista statistico. Perché non abbiamo vinto? Concediamo poco, ma in questo momento prendiamo gol. In questo momento ci manca capacità di tiro, di dribbling, di andare a segnare su piazzato. Condivido però con voi la sensazione che manchi un po’ di fame. Quello che ha fatto il Bologna negli ultimi anni è magnifico: hanno messo giocatori favolosi, esperti e bravi. Giocano bene, e comunque l’anno scorso sono finiti sotto, e anche quest’anno, se Dio vuole. Quello che è successo al presidente sicuramente non è gradevole, è una cosa che ti tocca, ma quando succedono cose brutte in famiglia bisogna essere molto uniti. Kalinic gioca benissimo, l’altro giorno è stato il migliore. Non ha segnato, ma sta facendo un bel lavoro, fa giocare gli altri. Lovato è una scelta tecnica, è molto semplice: ci vuole un altro punto di vista per creare giocatori. Ho sempre detto che Kumbulla è un fenomeno, capita ogni vent’anni, tutto il resto è sacrificio, alti e bassi, per creare qualcosa. Lovato è un grande prospetto, deve lavorare bene e crescere bene per diventare forte. Dopo due partite in Serie A dire subito certe cose non è giusto e veritiero. Ma per me diventerà forte”.

Mihajlovic: “E’ sicuramente un obiettivo perché vincendo domani possiamo andare nella parte sinistra della classifica e raggiungere gli obiettivi che erano prefissati a inizio stagione: quello di salvarsi, che era l’obiettivo di tante squadre quest’anno anche se vedo che ci sono due pesi e due misure su questo… Altre squadre festeggiano la salvezza, qui da noi no. E mi dispiace perché noi non siamo mai entrati nella lotta per non retrocedere e lo abbiamo fatto facendo allo stesso tempo esordire tanti giovani. Nonostante questo abbiamo anche la possibilità di finire il campionato nella parte sinistra della classifica. L’anno che sono arrivato ci siamo salvati, l’anno scorso abbiamo finito al 12 esimo posto e quest’anno abbiamo la possibilità di finire decimi. Siamo migliorati e in questi due anni mi sento di dire che abbiamo fatto un bellissimo lavoro, salvandoci sempre in anticipo e valorizzando molti ragazzi. Per alcuni si parla di un valore che qui a Bologna abbiamo fatto raddoppiare e questo nonostante la pandemia. Questo è un progetto della società di cui dobbiamo andare fieri. Il mio nome è sempre stato affiancato a certe squadre poi però non è mai successo. Ovviamente fa piacere ma un allenatore pensa a come lavora e adesso io sono proiettato a fine al meglio questo campionato. Noi eravamo salvi già alla 32 esima giornata, dopo la partita col Torino. Li eravamo già salvi quindi forse da un punto di vista mentale è mancato qualcosa. Con il Genoa si è vista la differenza di motivazione: loro dovevano salvarsi e hanno fatto di tutto. Domani per noi è un’occasione per raggiungere un altro obiettivo e per far diventare una stagione ‘normale’ une bella stagione”.

La presentazione del match

VERONA – Questa sera, lunedì 17 maggio, alle ore 20.45 andrà in scena Hellas Verona – Bologna, incontro valevole per la trentasettesima giornata del campionato di Serie A 2020/2021. Da una parte c’è la squadra di Juric che viene dalla sconfitta esterna contro il Crotone ed in classifica occupa l’undicesima posizione con 43 punti. Dall’altra parte troviamo la squadra di Mihajlovic che è reduce dalla sconfitta casalinga contro il Genoa ed in classifica occupa il dodicesimo posto, in coabitazione con l’Udinese, a quota 40 punti. La sfida verrà diretta dal signor Marchetti della sezione di Ostia Lido.

QUI HELLAS VERONA – Juric dovrebbe mandare in campo la sua squadra col 3-4-2-1 con Pandur in porta, pacchetto difensivo composto da Magnani, Dawidowicz e Dimarco. A centrocampo Tameze e Miguel Veloso in cabina di regia con Faraoni e Lazovic sulle corsie esterne mentre davanti spazio a Salcedo e Zaccagni alle spalle di Kalinic.

QUI BOLOGNA – Mihajlovic dovrebbe mandare in campo la sua squadra col 4-2-3-1 con Ravaglia tra i pali, pacchetto arretrato formato da Tomiyasu e Djiks sulle corsie esterne mentre nel mezzo spazio a Soumaoro e Antov. A centrocampo Schouten e Poli in cabina di regia mentre davanti spazio a Vignato, Soriano e Sansone alle spalle di Palacio

Le probabili formazioni di Hellas Verona – Bologna

HELLAS VERONA (3-4-2-1): Pandur; Magnani, Dawidowicz, Dimarco; Faraoni, Tameze, Miguel Veloso, Lazovic; Salcedo, Zaccagni; Kalinic. Allenatore: Juric

BOLOGNA (4-2-3-1): Ravaglia; Tomiyasu, Soumaoro, Antov, Djiks; Schouten, Poli; Vognato, Soriano, Sansone; Palacio. Allenatore: Mihajlovic

STADIO: Marc’Antonio Bentegodi

Dove vederla in TV e in streaming

L’incontro Hellas Verona – Bologna, valido per la trentasettesima giornata del campionato di Serie A 2020/2021, verrà trasmesso in diretta ed in esclusiva su Sky Sport Serie A (canale 202). Gli abbonati Sky potranno seguire la diretta streaming di Hellas Verona – Bologna attraverso il servizio di Sky Go , utilizzabile su dispositivi mobili come smartphone e tablet, scaricando l’app per i sistemi iOS e Android. Si potrà godere di tale servizio anche su PC o notebook, collegandosi direttamente con il sito ufficiale. Un’alternativa è costituita da NOW, ossia il servizio streaming on demand di Sky . Servirà acquistare il pacchetto “Sport” prima di selezionare l’evento.

Articoli correlati