Hernanes, se il San Paolo venisse eliminato sarebbe subito Lazio

In attesa dell’ufficializzazione del suo passaggio in maglia biancoceleste, Hernanes prosegue regolarmente la sua preparazione con il San Paolo in vista della partita della vita. Domani al Morumbi contro l’Internacional, il tricolor si gioca l’accesso alla finale della Copa Libertadores, in programma l’11 ed il 18 agosto. Contro il club di Porto Alegre, potrebbe andare in scena l’ultima apparizione del “Profeta” con la squadra che l’ha lanciato nel grande calcio.

In caso di eliminazione, infatti, Hernanes e la Lazio sarebbero divisi solo dalla convocazione del commissario tecnico della Seleçao Mano Menezes per l’amichevole in programma proprio l’11 agosto contro gli gli Stati Uniti. Nel frattempo, il tecnico Ricardo Gomes non si scompone, si coccola per gli ultimi giorni il suo gioiello, al quale contro di rivali storici di Porto Alegre consegnerà senza esitazioni le chiavi del centrocampo.

Nel corso dell’ultimo allenamento non è passato inosservato un fitto colloquio tra tecnico e calciatore: “Non so se ci lascerà – ha spiegato Gomes – , Ma abbiamo fatto una chiacchierata e non ci sono dubbi che giocherà la gara”. Hernanes è la stella indiscussa del San Paolo e la dimostrazione è la diversa gestione attuata rispetto a casi simili, come quelli pre-Mondiale che hanno visto protagonisti Cleber Santana e Washington. In quella circostanza i due erano coinvolti in trattative di mercato ed il tecnico decise di non schierarli perché ritenuti “non pienamente concentrati”. Ora il caso si ripete, ma al contrario di quanto avvenuto pochi mesi fa, Gomes non ha mai pensato di sfilare la “camisa” numero 10 dalle spalle di Hernanes.

[Daniele Baldini – Fonte: www.lalaziosiamonoi.it]