Higuain si presenta alla Juve: “Via dal Napoli per De Laurentiis”

Il calciatore più pagato nella storia della Juve e della Serie A si presenta: “Sta a me dimostrare di valere 90 milioni, obiettivo Triplete.”

Higuain si presenta alla Juve: "Via dal Napoli per De Laurentiis"

TORINO – “E’ stato molto difficile lasciare Napoli, ringrazio tanto i tifosi, il club e i miei compagni, ma con AdL non avevo più rapporto, è stato per lui che ho scelto la Juve, non potevo stare con lui un minuto di più”. E’ un Gonzalo Higuain di poche parole ma dalle idee chiare quello che si presenta ai tifosi bianconeri allo Juventus Stadium: “Capisco la rabbia dei tifosi, ma ora penso solo alla Juve, voglio vincere il Triplete”. 

LA CONFERENZA

Vuoi mandare un messaggio ai tuoi vecchi tifosi?
Sono rimasto in silenzio tanto ma senza dubbio ho passato tre anni meravigliosi lì, ma adesso ho fatto un’altra scelta e penso solo alla Juventus. Saluto tutti i tifosi del Napoli, capisco che sono arrabbiati per la mia decisione, ma è una scelta che dovevo fare e sono felice per questo.

Perché hai scelto la Juve?
Perché voglio vincere tutto, ringrazio Marotta e Paratici per avermi voluto qui, non vedo l’ora di iniziare.

Quali sono le tue aspettative?
Tutto il mondo conosce la Juve, è una società abituata a vincere e io sono venuto qui per questo, perché è un club abituato a vincere con una grande mentalità e un grande progetto.

Sarri ci è rimasto male, lo chiamerai?
Ho preferito rimanere in silenzio e stare in vacanza con la mia famiglia. Mi spiace se Sarri si è arrabbiato, lo saluto adesso da qua e lo ringrazio perché per me è stato un allenatore molto importante.

Come ti troverai con gli assist di Dani Alves?
Alla Juventus sono tutti fortissimi, i successi non dipendono dai singoli e questo alla Juventus lo sanno bene.

Anche AdL ci è rimasto male, vuoi dirgli qualcosa?
No, solamente che ho interrotto il rapporto con lui perchè il suo modo di pensare non era il mio. Posso solo dire che ho fatto questa scelta perché è stato lui a spingermi a farla. Ma ora la mia testa è solo alla Juve, penso solo alla Juventus.

Il club ha fatto un mercato da Champions, questo ha influito sulla tua scelta?
Certo. Ho preso questa decisione perché credo che sia la migliore per me. Non è stato facile, ma certo vedere il mercato della Juve e la mentalità di questa squadra mi ha aiutato a decidere.

Hai parlato con Dybala?
Sì, certo, abbiamo un ottimo rapporto. Mi ha anche mandato un video di benvenuto, lui è un grande giocatore, sono sicuro che faremo grandi cose insieme per la Juventus.

E’ peggio giocare contro la difesa della Juve due volte in un anno o tutti i giorni in allenamento?

Ovviamente la nostra difesa è fortissima, sono in una squadra di grandi giocatori e penso solo a lavorare al meglio.

Quando è nata la trattativa con la Juve?
Adesso penso solo a fare una grande stagione.

C’è qualche campione del passato bianconero a cui pensi di assomigliare?

Quando ero a Madrid Del Piero era una grande ispirazione per me, vedevo la Juve perché c’era lui.

Che effetto fa essere il giocatore più pagato della A?

Mi fa molto piacere, spero di ripagare la fiducia, devo dimostrare che valgo 90 milioni.

I tifosi chiedono il Triplete, è un obiettivo reale?

Noi puntiamo a vincere tutto, ovviamente è un sogno, ma lavoreremo tutto l’anno per questo sogno.

Cosa avrebbe potuto fare AdL per trattenerti?
Niente. L’ho già detto, io ringrazio tanto i tifosi e i miei compagni, sono molto grato a loro, ma a lui no. Con lui non avevo più rapporto, non avevo voglia di stare un minuto di più con lui. Ora voglio pensare solo alla Juventus.

Come vivrai la concorrenza con Mandzukic?

Nessun problema, a Madrid c’era Raul e non ho avuto problemi, a Napoli c’erano grandi attaccanti e non ho mai avuto un problema. Anche qui sarà così, lui mi ha accolto benissimo.

Vuoi commentare le parole di Totti?

No. Posso solo dire che lui è un grande giocatore.