Il mondo del calcio piange Pierino Prati

58

Classe 1946, con la maglia del Milan ha vinto uno scudetto, 2 coppa Italia, 2 Coppa delle Coppe, 1 Coppa dei Campioni, 1 Coppa Intercontinentale

MILANO –  Dopo Mario Corso, il mondo del calcio piange Pierino Prati, centravanti del Milan, della Roma e della Nazionale italiana, scomparso a 73 anni, dopo lunga malattia.

Prati era nato a Cinisello Balsamo nel 1946. Cresciuto nelle giovanili del Milan, dopo una stagione in prestito alla Salernitana, dove contribuì con 10 reti alla promozione in Serie B dei campani, tornò una prima volta a Milano all’inizio del campionato 1966-1967, debuttando. Con la maglia rossonera ha vinto uno scudetto, 2 coppa Italia, 2 Coppa delle Coppe, 1 Coppa dei Campioni, 1 Coppa Intercontinentale. Con la Roma, dove si era trasferito nella stagione 1973-74 ha disputato 110 partite siglando 41 gol.

Il 6 aprile 1968 esordì con la maglia dell‘Italia contro la Bulgaria, nella gara di andata dei quarti di finale del campionato d’Europa 1968: il suo gol portò il punteggio sul 3-2 per i bulgari; al ritorno segnò ancora e gli azzurri prevalsero 2-0, qualificandosi alla semifinale. Giocò la finale in coppia con l’esordiente Pietro Anastasi, mentre nella vittoriosa ripetizione fu sostituito da Gigi Riva.

Allenò Lecco, Solbiatese, Sporting Bellinzago e Pro Patria.

Articoli correlati