Inter: l’inizio di una lunga estate

277

E’ iniziata una lunga estate. Dopo una stagione travagliata, anche durante il periodo estivo sono attese scintille, dopo l’immobilismo dell’anno scorso. Il mercato è già partito, o meglio, non si ferma mai. Il tempo per riposarsi, sarà inevitabilmente molto poco, per tifosi e addetti ai lavori. Se proprio volete prendervi una pausa dal calcio, giugno è il mese giusto. Le trattative di mercato sono ancora ai blocchi di partenza, i campionati sono finiti e i ritiri non ancora iniziati. A rovinare la “pace” ci ha pensato il nuovo scandalo del calcioscommesse. Una pagina triste del nostro calcio di cui non vogliamo parlare, ma che siamo sicuri che ci terrà compagnia, nostro malgrado, per un bel po’.

Ma giugno è il mese in cui si costruiscono le basi per la stagione successiva, iniziando a sondare qualche nome o addirittura a piazzare i primi colpi da cui ripartire. Poi tra luglio e agosto si concretizzeranno la maggior parte delle trattative, tenendo per gli ultimi giorni di mercato la ciliegina sulla torta, il colpo dell’ultimo minuto. L’anno scorso il colpo finale non arrivò, ma due anni fa fu Wesley Sneijder e a gennaio Nagatomo. Quindi il mercato non finisce mai e bisogna sempre aspettare fino all’ultimo. Perché i prezzi, d’estate, calano col passare dei giorni. Occhio però alla concorrenza, perché a volte chi aspetta troppo alla fine non conclude. Velocità e pazienza, operazioni lampo e guerre di trincea. Il mercato è tutto e il contrario di tutto ma ormai ci siamo abituati. Per questo l’attenzione cadrà inevitabilmente su Alexis Sanchez. Una trattativa che è destinata a diventare il tormentone dell’estate 2011. A meno che la grande concorrenza non convinca una delle squadra in lizza (l’Inter?) ad anticipare i tempi.

L’estate è lunga, quindi in tre mesi potranno spuntare ancora nomi a sorpresa, che ora non sono stati fatti. La sensazione è che il mercato nerazzurro si possa infiammare dopo una cessione importante. In quest’ottica, tutto dipenderà dalle offerte che arriveranno. Tutti i giocatori, o quasi, sono incedibili. Ma alcuni sono più richiesti, quindi più facilmente cedibili. In questi giorni si parla di Thiago Motta e Pandev, oltre a Maicon, che può essere, per il secondo anno di fila, una telenovela di mercato. Poi i grandissimi nomi come Julio Cesar, Eto’o e Sneijder, che si muoveranno solo per offerte da capogiro o forse neanche. La regola del mercato è chiara: prima vendere, poi comprare. E occhio ai saldi tra le grandi d’Europa: quei giocatori che lasceranno i top team per paura di perdere il posto da titolare. Il mercato si fa anche così, basta guardare agli “indesiderati” Lucio, Sneijder ed Eto’o, scaricati due anni fa da Bayern, Real e Barça.

D’estate il calciomercato è l’argomento principale, ma fin da luglio si tornerà a parlare anche di calcio giocato. L’appuntamento da non mancare è datato 6 agosto: Supercoppa Italiana contro il Milan. Ma prima, a luglio, ci saranno contemporaneamente la pre-season dell’Inter e la Copa America. I nerazzurri saranno divisi tra Sudamerica e Pinzolo, così come i tifosi. Due modi diversi per prepararsi alla nuova stagione. La nuova stagione che da questa settimana è ufficialmente iniziata.

[Guglielmo Cannavale – Fonte: www.fcinternews.it]

Articoli correlati