Inzaghi: “Sono contento che a Kiev non ci sarà il Var”

Inzaghi: "Sono contento che a Kiev non ci sarà il Var"Il tecnico biancoceleste è apparso molto determinato e deciso a portare a casa la qualificazione ai quarti. Si dovrà cercare il gol ma stare anche attenti a non prenderlo. E, secondo lui, fortunatamente, non  ci sarà il Var

KIEV- Intervenuto alla vigilia della delicata sfida con la Dinamo Kiev, valida  per il ritorno degli ottavi di finale dell’Europa League, Simone Inzaghi, allenatore della Lazio, ha analizzato la gara.

Il tecnico biancoceleste è apparso determinato: “Vogliamo i quarti, voglio una Lazio coraggiosa”. Ha proseguito dicendo che la squadra tiene tanto a questa partita. Ha lavorato molto per potere arrivare fino a questo punto e ora cercherà di passare il turno. “É una stagione molto positiva -ha dichiarato Inzaghi- Ora siamo negli ultimi tre mesi e dobbiamo concluderla al meglio”. Contro gli ucraini servirà far meglio dell’andata, quando finì 2-2, cercando il gol ma stando anche e soprattutto attenti a non prenderlo.

L’allenatore biancoceleste deve ancora valutare bene chi far scendere in campo, anche in considerazione del fatto che si tratta della quarantatreeesima gara stagionale. Giocherà uno tra Murgia e Luis Alberto, che ha voluto partecipare alla trasferta nonostante abbia saltato l’ultimo allenamento a causa della nascita del figlio. Non ci sarà Milinkovic, che già a Cagliari già non stava bene.

“Contento che il Var non ci sia”

 Inzaghi è contento che non ci sarà nemmeno il Var, riguardo al quale in più occasioni ha espresso parere negativo “Il VAR deve funzionare meglio, perchè va spesso contro la Lazio. Sono contento che domani non ci sia”.