Italia, Florenzi: “Mbappé il più forte di tutti all’Europeo”

16

Italia

Le parole del terzino destro della Nazionale di Roberto Mancini nella conferenza stampa di oggi pomeriggio.

ROMA – Alessandro Florenzi è intervenuto in conferenza stampa. Queste le sue parole a cominciare dal suo stato di forma: “Sto benissimo. Ieri ci siamo presi un giorno in più ma non ci sono infortuni o altro. Queste notti sono diverse da cinque anni fa, però siamo e sono vogliosi. Ho voglia di giocare questi Europei, dopo tanto tempo: ci stiamo preparando al meglio, siamo carichi per iniziare questa competizione”. Sul ritorno dei tifosi all’Olimpico: “Sono sempre pochi per quanto siano 15-16mila in uno stadio da 80mila. Sarà però un’emozione tornare in un campo che mi ha dato tanto, che mi ha visto crescere. Sarà una grande emozione, speriamo di fare una bella prestazione per iniziare bene”.

Sulla Francia: “Hanno il giocatore più forte del torneo, sì. L’ho visto tutto l’anno. Sono i favoriti, lo dice il Mondiale vinto, però voglio dire una cosa: vincere non è scontato e non è facile. Soprattutto in una competizione dove fanno la differenza i dettagli: può esserlo un calcio d’angolo o una giocata. Ci sono altre Nazionali forti che possono insidiarla ma ci siamo anche noi. Sarà dura, ci sono tante squadre pronte a darsi battaglia, speriamo di fare un buon Europeo”.

Sul rinvio dell’Europeo di un anno: “Ci dà un anno di esperienza internazionale in più. E’ un bel periodo, non solo per me ma per tanti in Nazionale. L’abbiamo usato per fare gare internazionali importanti, penso alla Roma in semifinale, all’Inter che ha fatto grandi fare nel suo girone. Siamo più arricchiti, di allenamenti, di conoscenza tra di noi. Da venerdì dobbiamo pensare a fare una grande gara, a dare tutto quel che abbiamo”.

Sul PSG e Donnarumma: “A Gigio nessuno deve dare consigli, la vita è la sua, il lavoro e le decisioni sono le sue. Sceglierà quello che penserà sia la cosa migliore per il suo futuro. Sul PSG posso dire che questo anno mi ha insegnato tante cose: sono entrato in uno spogliatoio di persone e personalità forti. Sono un giocatore migliore e so di essere un giocatore forte”.

Sulla Turchia: “Ha giocatori forti. Hanno tanti giocatori bravi: penso a Yilmaz che ha fatto una stagione purtroppo molto buona… Sono ben organizzati, abbiamo iniziato a studiarli. Sappiamo come fargli male, ci prepariamo ora per fare questa partita. Abbiamo tanta voglia di iniziare e di far bene”.

Articoli correlati