Mourinho si presenta in conferenza stampa: “Ora é tempo di lavorare”

68

roma bandiera

 

“Ringrazio tutti per essere qui. Roma una città importante ma non sono qua in vacanza o per turismo. Sono qua per lavorare”

ROMA – Josè Mourinho, nuovo allenatore della Roma, terminato il periodo di quarentena, alle 13.30 di oggi ha incontrato la stampa alla Terrazza Caffarelli in Campidoglio. Presenti la dirigenza giallorossa al gran completo, da Friedkin a Fienga e Tiago Pinto. Con loro, anche l’agente Jorge Mendes.

A cominciare é stato Tiago Pinto il quale ha detto che oggi é un giorno felice, primo step di un cambiamento di mentalità perché ci si aspetta qualcosa di buono nella prossima stagione e nei prossimi tre anni. Ha ringraziato Dan e Ryan Friedkin per l’opportunità di poter portare Mourinho a Roma e lo stesso tecnico per la fiducia dimostrata verso il progetto giallorosso. “Siamo soddisfatti dell’opportunità di imparare e far crescere la Roma con Mourinho”.

Poi ha preso la parola lo Special One, che ha voluto innanzitutto ringraziare i tifosi perché il suo arrivo a Roma è stato eccezionale. Ha detto che non ho ancora fatto nulla per meritarsi tuttociò e si é sentito subito in debito perché l’accoglienza è stata davvero emozionante. Poi ha ringraziato la Roma per la fiducia. Si é detto colpito per quello che vuole la società, dal progetto e da questo non voler mai dimenticare il passato fantastico del club e voler costruire il futuro. “La proprietà non vuole successo oggi, ma domani con una situazione sostenibile. La proprietà vuol fare qualcosa con passione e questa è la ragione principale che mi ha portato qui“. Mourinho ha detto che ora è tempo di lavorare, insieme ai suoi, ovvero tutti coloro che lavoreranno con lui e con la Roma. La scelta della città non é stata determinante nella sua decisione: “É una città importante ma non sono qua in vacanza o per turismo. Sono qua per lavorare”.

 

Articoli correlati