Juric: “Senza Veloso il Genoa é un’altra cosa”

386

Le dichiarazioni del tecnico croato dopo la sconfitta di Napoli

NAPOLI – Al termine della sfida contro il Napoli, Ivan Juric, allenatore del Genoa, ha commentato la gara. Il tecnico croato é apparso soddisfatto della prestazione della sua squadra nei primi 30 minuti. Nel primo tempo ha concesso molto poco. Nella ripresa, invece, non é più riuscita a giocare. E contro gli uomini di Sarri difendersi significa inevitabilmente subire gol. Per Juric le prossime partite saranno decisive per il prosieguo del Genoa in campionato. Secondo lui a gennaio é più difficile integrare i nuovi rispetto a quanto avviene in estate.

Si deve anche giocare e non soltanto lavorare sull’inserimento dei giocatori e sulla costruzione dell’idea di gioco. E pensa sia normale quando non si fanno punti perdere un pò di sicurezza. Si é detto, però, sicuro che la squadra, se resterà unita, riuscirà a uscire da questo periodo difficile. Ha definito il Napoli una squadra che incanta, superiore a livello di gioco al Real Madrid. “É bellissimo da vedere, allenato alla perfezione e credo che abbia le stesse possibilità del Real di passare il turno in Champions”, il parere del tecnico

L’infortunio a Veloso

L’allenatore rossoblù ha dichiarato che nelle ultime settimane i suoi ragazzi hanno lavorato bene. E che ha cominciato a vedere la squadra che vuole lui finché é rimasto in campo Veloso. Si é detto davvero tanto dispiaciuto per il nuovo infortunio occorso al centrocampista portoghese, che proprio ieri rientrava dopo un lungo stop per un problema muscolare. L’allenatore é convinto che Veloso in campo faccia la differenza. E nota questo anche in allenamento perché il suo inserimento porta a geometrie diverse. Juric ora attende gli esiti degli esami strumentali che gli diranno per quanto tempo dovrà fare nuovamente a meno del giocatore. Ma é apparso consapevole e sconsolato che dovrà necessariamente apportare variazioni all’assetto della squadra, perché manca nella rosa un suo alter ego.