Genoa, Juric: “Biraschi non ci sarà”

341

GENOVA – Nel corso della conferenza stampa tenuta al Gianluca Signorini di Pegli, e iniziata oggi alle ore 13.18, Ivan Juric ha risposto ai giornalisti circa le condizioni della squadra alla vigilia dell’incontro previsto per domani alle ore 15.00 allo Stadio Dall’Ara di Bologna contro i felsinei.

Ripresi dalla gara di domenica a livello psicologico?

“C’è un po’ di rammarico. É normale che ti manchino i due punti, ma penso che la squadra si sia allenata bene. Siamo pronti”.

Altre novità di formazione oltre alle assenze?

“Anche Biraschi ha un fastidio, non penso che sarà convocato”.

Come sta Orban?

“Sono contento sia di lui che di Gentiletti. Orban sta lavorando alla grande, deve ancora capire un po’ il gioco, ma vanno bene tutt’e due”.

Cosa ci dice di Simeone?

“Con lui si può cercare di più la profondità. Può attaccare gli spazi e ha quelle caratteristiche che abbiamo cercato di evidenziare”.

In attacco potrebbe essere l’ora di Ninkovic?

“Non dall’inizio”.

Come sta lavorando Ninkovic?

“Sta crescendo, si è messo a lavorare bene. É un giocatore un po’ atipico, ed è ambidestro. Anche lui si è messo a disposizione”.

Quanto pesano le espulsioni?

“Sono stati errori gravi. Lo dico anche a loro, a Crotone abbiamo vinto il campionato perché non commettevamo errori. Dobbiamo mantenere la concentrazione e non cadere negli errori. Abbiamo commesso due errori con Pandev e Veloso”.

Quanto è importante il ritorno di Veloso?

“Sta bene. É un giocatore che sa giocare a calcio e sta dando un contributo importante”.

Come si ferma questo Bologna?

“Stanno bene. Hanno tre giocatori molto forti davanti. Noi vogliamo fare la nostra partita sapendo che loro sono bravi”.

Il Bologna è una squadra che subisce diversi gol.

“A Torino hanno subito gol. Solitamente non è una squadra che subisce”.

La conferenza è terminata alle ore 13.27.