Juventus: acquistato Romulo

273

logo-juventusPer affrontare al meglio la stagione della rivoluzione dopo il regno Conte, la Juve ha scelto di cambiare faccia. Sempre. Duttile, dinamica, trasformista: “Madama” sarà imprevedibile. Dopo Morata, capace di ricoprire tutti i ruoli in attacco; Pereyra, tuttofare di centrocampo; dopo Evra, esterno con molteplici funzioni: ecco Romulo, professione “jolly”.

In giornata le visite mediche dell’italo-brasiliano, epilogo felice di una trattativa lunga, iniziata parallelamente con quella per Iturbe. Poi, l’argentino è scappato via a Roma a poche ore dall’addio di Conte (solo una coincidenza?) e Marotta si è concentrato sul giocatore del Verona. L’accordo con gli scaligeri, unici titolari del suo cartellino dopo aver esercitato il diritto di riscatto sul calciatore nei confronti della Fiorentina, è stato raggiunto con la formula del prestito oneroso fissato a un milione e il pagamento di altri sette il prossimo anno. Il tempo di limare alcuni pregressi con l’ormai vecchio club e poi le firme.

Romulo Souza Orestes Caldeira, meglio conosciuto come Romulo, una carriera votata alla dinamicità. Jolly, tuttocampista, giocatore “universale”: dove lo metti, purché a destra, lì fa bene. Mediano di lotta e di governo, ala, tornante, difensore di fascia. Uomovunque. Eppure, solo la scorsa stagione è stato scoperto dai più, dopo anni di ombre brasiliane ed italiane, con un passaggio senza retaggi a Firenze. A Verona, l’esplosione: 32 presenze e 6 reti, genialità ed applausi, titolarità e la convocazione di Prandelli. Onesto, si dichiara fuori forma e resta a terra del volo per il Brasile.

Adesso, l’attende quello con “Madama”.

[Giuseppe Piegari – Fonte: www.goalnews24.eu]