Juventus-Napoli 3-1: super Buffon, azzurri fuori dalla Champions?

logo JuventusGame over. Si infrangono sulla follia di Britos le speranze del Napoli di centrare la Champions League. La sconfitta dello Stadium allontana gli azzurri dal treno più importante: Lazio e Roma sono ad un punto dall’Europa che conta.

IL PROTAGONISTA – Se in campo c’è un fantasma è giusto sbarazzarsene, sia esso Messi, Higuain o l’ex azzurro Varricchio. Nessuno l’avrebbe mai immaginato, ma solo perché abituati, da due anni, ai soliti cambi oltre il 60’. Ed invece, a Torino, Rafa Benitez stupisce tutti: lascia negli spogliatoi l’ombra di Higuain, gettando nella mischia il più meritevole Gabbiadini. Scelta azzeccata: l’ex Samp si danna come un matto in area avversaria, dà profondità alla squadra e non smette mai di crederci. Cose abbastanza banali, ma alle quali non eravamo più abituati con l’argentino in campo. In attesa dei processi spazio alle ovvietà: questo Higuain, al Napoli, proprio non serve.

IL MOMENTO CHIAVE – Minuto 69. Il Napoli ci crede, la Juve respira. Il pallino del gioco è in mano agli azzurri, che con fatica provano ad avvicinarsi dalle parti di Buffon. All’improvviso un lampo: la sfera vaga al limite dell’area di rigore, prima di essere raccolta al volo da David Lopez. Sì, ancora lui, che col destro spara in porta. Conclusione precisa, non angolatissima ma potente. Si urla al gol, poi la beffa: Buffon si supera, manona destra a dire di no, pallone in corner e rabbia a mille. Forse era tutto scritto, oppure no: si chiama portiere, figura fondamentale in ogni squadra. Un giorno, forse, capiremo.

POTEVA FAR MEGLIO – Ma come si fa? Un gesto che va oltre il calcio, oltre gli obiettivi, oltre le rivalità. Britos stende Morata con una testata in pieno volto, rovinando – oltre che la faccia dell’avversario – la propria immagine. Nessuna motivazione potrà mai giustificare un comportamento simile, che va semplicemente denunciato a gran voce. Un’immagine triste, che certifica la resa di una squadra che sembra aspettare solo la fine della stagione per dire, finalmente, basta!

[Fabio Tarantino – Fonte: www.tuttonapoli.net]