Juventus: parole ai portieri bianconeri

logo-juventusSeparati da poche ore ed un po’ più chilometri, Gigi Buffon e Marco Storari tolgono i guantoni ed impugnano i microfoni. La Roma, quasi inevitabilmente, nelle parole di entrambi. Il numero 1 punge. E lo fa in maniera mirata. Il capitano della Juve critica il collega giallorosso, rare quella uscita fuoricampo dopo la discussissima sconfitta dello Stadium.

«Non ci siamo sentiti con Totti dopo Juventus-Roma – sottolinea Buffon – A me non interessa fare polemiche dopo il novantesimo: è qualcosa che non mi appartiene come persona e non lo dico perché spesso il risultato viene dalla mia parte.  Nella mia carriera ho vinto tanto, ma ho perso anche tanto: sono arrivato terzo, quarto e settimo per due anni, però non penso che abbiate mai visto Buffon fare interviste in cui inveiva contro qualcuno o magari poteva buttare lì illazioni di turno che non fanno bene a nessuno e al nostro movimento».

Alias, Francesco piangerti addosso e gridare sempre al complotto non aiuta. Ma Totti e la Roma, tre punti persi a Torino a parte, saranno lì a contendere il titolo a “Madama” fino alla fine.

«Per il titolo sarà un duello tra Juve e Roma – il pensiero del numero 12 – Ben vengano altre squadre che possano animare il campionato, che sembra però sulla falsariga di quello scorso.  La Roma ci darà molto fastidio, perché si è rinforzata ancora di più ed è veramente un’ottima squadra». Come la Juve, che è rimasta famelica pure con Allegri («Ora facciamo più possesso palla»), che può contare su uno staff stimolante («Filippi è un grande») e che vuole vincere ancora. Parola di portieri.

[Giuseppe Piegari – Fonte: www.goalnews24.eu]