Lazio, Allenamento della mattina dedicato alla parte atletica: Cana in crescita

Secondo giorno di lavoro a Fiuggi: l’appuntamento è alle 9.30, i giocatori arrivano alla spicciolata in piccoli pullman. Il tempo è più clemente rispetto a ieri, anche se il sole spesso si nascone tra le nuvole e la temperatura non è tipicamente estiva. Dopo qualche minuto negli spogliatoi, i biancocelesti si ritrovano sulla pista di atletica del centro sportivo “Capo i Prati”, dove è stata allestita una palestra e nella quale Zarate e compagni effettuano mezz’ora di esercizi di potenziamento muscolare, sotto gli occhi attenti di Edy Reja che segue uno ad uno i giocatori della Lazio. Ancora assente Konko che solo dopo, un’ora è arrivato in palestra per effettuare qualche blando esercizio. Senad Lulic, invece, dopo essersi allenato in palestra con il resto dei compagni, ha continuato a lavorare a parte, sempre per i postumi dell’affaticamento muscolare accusato ad Auronzo. Discreta anche la cornice di pubblico, considerato anche l’orario, circa 400 tifosi hanno assistito alla seduta di allenamento.

POSSESSO PALLA E SCATTI: CANA MIGLIORA-Dopo i trenta minuti di palestra, l’allenatore goriziano ha diviso il gruppo in due, come ieri Reja ha insistito molto sul possesso palla. Porzioni di campo ridotte e mini partite in cui lo scopo è giocare il pallone nella maniera più veloce possibile per arrivare a concludere poi a rete. Due gruppi, uno di numero pari e l’altro di numero dispari, blu contro arancioni in entrambi i gruppi.  Dopo il possesso palla, è stato il turno della parte atletica. Gruppo diviso in tre e scatti e ripetute per i biancocelesti: tra i più reattivi Sculli, Brocchi e anche Cana che sta entrando in forma, dopo lo stop accusato ad Auronzo per una tonsillite. Per finire un po’ di stretching. Sottoposti, come al solito, ad un allenamento durissimo i tre portieri: Federico Marchetti, Alessandro Berardi e Albano Bizzarri, con il giovane, ormai ex Primavera, che sta mostrando costanti segnali di miglioramento, mentre Marchetti ha ancora bisogno di rodaggio, ma le basi sono di livello e si nota.

[Marco Valerio Bava – Fonte: www.lalaziosiamonoi.it]