Lazio: verso il 4-4-2, i convocati per Siena

174

FORMELLO – Domenica insolita in casa Lazio, un fine settimana da spettatori. Siamo alla vigilia di Siena-Lazio, inframezzo dei sedicesimi di finale di Europa League. Giovedì sera sarà di nuovo Borussia M’gladbach, ora, però, la banda Petkovic si concentra esclusivamente sulla trasferta in Toscana: “Per vincere dobbiamo dare tutto e deve giocare chi è al 100%” – ha dichiarato senza giri di parole il tecnico biancoceleste. C’è un terzo posto da difendere con i denti, l’alibi degli impegni ravvicinati non tocca il mister di Sarajevo: “Difficoltà ci sono, lo abbiamo visto anche ieri sera con la Juventus. Non ci sono scuse, lottiamo per andare in Europa e stare lassù nelle posizioni che contano. Abbiamo voluto la bicicletta, adesso dobbiamo guidarla”.

PROVE DIFENSIVE – Alle 11.30 è iniziata la rifinitura nel quartier generale di Formello. Un allenamento, quello di oggi, che ha visto andare in scena alcuni test difensivi: da una parte Petkovic ha provato una linea a quattro con Konko, Biava, Ciani e Radu; dall’altra Pereirinha e Lulic sulle fasce con Cana-Dias al centro. Probabile che la prima possa essere il reparto arretrato che domani partirà dal primo minuto all’Artemio Franchi, anche se Dias potrebbe affiancare uno tra Ciani e Biava: il brasiliano, causa squalifica, sarà costretto a saltare il ritorno di coppa di giovedì prossimo e quindi potrebbe insidiare uno tra il francese e l’ex Genoa per una maglia da titolare. A centrocampo, out sicuri Ledesma (fermato per un turno dal Giudice Sportivo dopo il cartellino giallo rimediato con il Napoli) e Mauri: il brianzolo sta risolvendo i problemi alla caviglia destra, ma anche oggi ha lavorato a parte e non è stato inserito nemmeno nella lista dei convocati.

VERSO LE DUE PUNTE – La ripresa del Borussia Park ha convinto Petkovic, domani sera il 4-1-4-1 lascerà il posto al 4-4-2 visto nel secondo tempo di ‘Gladbach.  Spesso il tecnico di Sarajevo ha dimostrato di prendere spunto dalle prestazioni precedenti della squadra, ecco che allora avanza l’ipotesi del modulo a due punte. Con Marchetti tra i pali, in difesa spazio a Konko e Radu sulle fasce con la coppia centrale Biava-Ciani. I due verranno “provati” in vista del match di giovedì, dove servirà la massima attenzione per salvaguardare il risultato dell’andata e approdare agli ottavi di finale della competizione. A centrocampo Candreva e Lulic si muoveranno sulle fasce, mentre al centro agiranno ancora una volta Hernanes e Gonzalez. Il “Tata” è in vantaggio su Cana per affiancare il Profeta, con la sua grinta e la sua corsa regalerà dinamismo alla linea mediana biancoceleste. In avanti Floccari sarà affiancato da Kozak, autentico protagonista in terra tedesca. Il ceco è in netto vantaggio sul compagno di reparto Saha: l’attaccante francese è pronto ad aiutare la squadra a partita in corso, così come Ederson e Onazi, tornati rispettivamente dall’infortunio e dalla spedizione africana.

PROBABILE FORMAZIONE (4-4-2) – Marchetti; Konko, Biava, Ciani, Radu; Candreva, Gonzalez, Hernanes, Lulic; Floccari, Kozak.

I CONVOCATI – Al termine dell’allenamento odierno il tecnico biancoceleste Vladimir Petkovic ha diramato la lista dei convocati in vista della sfida di domani (ore 20:45) all’Arena Montepaschi di Siena.

PORTIERI: Marchetti, Bizzarri, Strakosha

DIFENSORI: Biava, Andrè Dias, Konko, Radu, Ciani

CENTROCAMPISTI: Cana, Pereirinha, Onazi, Ederson, Candreva, Lulic, Gonzalez, Hernanes

ATTACCANTI: Floccari, Saha, Kozak, Rozzi

[Carlo Roscito – Fonte: www.lalaziosiamonoi.it]

Articoli correlati