Lega Pro – Il punto della situazione dopo la 16a giornata

380

Il punto della situazione nei tre gironi della Lega Pro 2016-2017 dopo la sedicesima giornata di campionato

Lega Pro, sorteggiati i calendari dei tre gironi per la stagione 2016-2017La Lega Pro è arrivata alla sedicesima giornata del girone di andata e le sorprese e i gol non sono mancati anche in questo weekend. Nel Girone A non accenna a fermarsi l’Alessandria che conserva sempre sei punti di vantaggio sulla Cremonese; nel Girone B si conferma l’equilibrio con altre due squadre in testa mentre nel Girone C sono al comando Lecce e Juve Stabia. Di seguito il resoconto completo.

GIRONE A

Continua la marcia trionfale dell’Alessandria che, dopo 16 turni, si ritrova prima in classifica con sei punti di vantaggio sulla Cremonese ma soprattutto senza sconfitte al passivo: i Grigi battono anche la Viterbese con un sonoro 4-0 mantenendo le distanze da una Cremonese che si sbarazza 5-1 del Prato fanalino di coda. Al terzo posto c’è la coppia Toscana composta da Arezzo e Livorno: i primi battono 3-1 la Lupa Roma mentre gli amaranto battono 1-0 il Tuttocuoio fuori casa. Tonfo clamoroso del Piacenza che, tra le mura amiche, perde 4-1 contro la Racing Roma penultima in classifica ma, di questa sconfitta, ne approfitta solo il Como che sconfigge l’altra squadra di Piacenza (la Pro) per 3-2 dopo una grande partita mentre il Renate non va oltre lo 0-0 sul campo della Pistoiese. Colpo della Lucchese che espugna il Franchi di Siena per 2-1 e vola in classifica. Esce dalla zona play-off l’Olbia che rimedia una brutta sconfitta sul campo della Carrarese (4-1) mentre in zona salvezza vittoria importantissima del Pontedera che fa il colpaccio in casa della Giana Erminio (0-1).

GIRONE B

In testa c’è un’altra coppia nel girone B: Reggiana e Pordenone. Gli Emiliani battono il Gubbio in casa per 3-2 mentre il Pordenone espugna l‘Euganeo di Padova dopo una partita a dir poco pazza conclusasi sul 4-3 finale. Rimane attaccato anche il Venezia che, dopo la sconfitta della scorsa settimana, si riscatta battendo fuori casa il Fano per 1-0. Sono le uniche tre squadre a vincere nei quartieri alti perchè la Sambenedettese non va oltre l’1-1 casalingo contro il Modena di Capuano mentre Parma e Bassano si dividono la posta in palio con lo stesso punteggio. Pareggia anche la Feralpi Salò (0-0 con l’Ancona) mentre vince l’Albinoleffe grazie al 2-0 casalingo contro la Lumezzane. Vittorie importanti si registrano nella zona medio-bassa della classifica: il Sudtirol espugna il campo della Maceratese (1-2) mentre il Teramo vince sul campo del Forli per 2-0. In coda vittoria preziosissima del Mantova che sconfigge il Santarcangelo per 3-1.

GIRONE C

Giornata ricca di sorprese nel girone C dove la Juve Stabia, in attesa di recuperare il match con il Matera, batte 1-0 il Francavilla e si riporta in testa insieme al Lecce che perde in casa 3-0 proprio contro il Matera. Non riesce ad approfittarne il Foggia che raccoglie un solo punto contro la Reggina al Granillo (1-1). Dietro c’è grande bagarre per la corsa play-off con undici squadre racchiuse in 6 punti: il Cosenza incassa la seconda sconfitta consecutiva perdendo in casa 2-1 contro il Catania mentre il Monopoli si avvicina battendo di misura il Taranto in casa. Insieme al Monopoli sale anche l’Andria che espugna il campo dell’Unicusano Fondi per 2-1 mentre, come detto, sale prepotentemente il Catania che raccoglie la terza vittoria nelle ultime quattro partite. Ai margini della zona play-off si affaccia il Siracusa che batte il Catanzaro 1-0 mentre in zona play-out vittorie importanti per Melfi (3-0 sul Messina) e Akragas (0-1 con la Casertana) mentre termina 0-0 Vibonese-Paganese.

Articoli correlati