Lega Pro – Il punto della situazione dopo la trentaduesima giornata

538

Lega Pro, sorteggiati i calendari dei tre gironi per la stagione 2016-2017

Il punto della situazione nei tre gironi di Lega Pro dopo la trentaduesima giornata e in attesa del turno infrasettimanale

FOGGIA – La Lega Pro tornerà a giocare già domani per il turno infrasettimanale ma nel weekend si è giocata la trentaduesima giornata che ci ha regalato le solite conferme ed anche molte sorprese a cominciare dal Girone A dove l‘Alessandria perde clamorosamente 4-2 in casa e la Cremonese ne approfitta riducendo ancora il distacco. Nel Girone B tutto ok per le prime della classe (tranne il Padova) mentre nel Girone C il Foggia continua a vincere ed approfitta del pareggio del Lecce per allungare in classifica. Di seguito il resoconto.

GIRONE A

Prepariamoci a vivere un finale rovente nel Girone A perché adesso sono solo tre i punti che dividono l’Alessandria dalla Cremonese visto che i Grigi, in un momento “no”, perdono 4-2 in casa contro la Giana Erminio mentre i Lombardi ne approfittano ed espugnano il Franchi di Siena per 2-0. Più staccato, a sette punti dalla vetta, c’è l‘Arezzo che si impone a Piacenza per 2-1 e stacca ancora il Livorno che non va oltre l’1-1 casalingo contro la Lupa Roma.

In zona play-off vittorie importanti per Viterbese e Pro Piacenza che battono rispettivamente, fuori casa, l’Olbia 2-1 e la Racing Roma 1-0 mentre il Como pareggia 2-2 in casa contro la Carrarese. Nei bassi fondi della classifica vince solo il Pontedera che batte di misura il Prato mentre termina senza reti la sfida tra Renate e Lucchese.

GIRONE B

Prosegue la marcia trionfale del Venezia verso la Serie B: infatti, gli uomini di Inzaghi, si impongono per 2-0 sul campo del Sudtirol e aumentano il loro vantaggio dalla seconda. Distacco che sale ad otto punti visto che dietro è tornato il Parma che ha battuto la Maceratese 2-0 e approfittato del capitombolo del Padova in quel di Salò per 2-1.

Non ne approfittano Reggiana e Pordenone che nell’anticipo di giornata pareggiano 0-0 mentre fanno peggio Sambenedettese e Gubbio che vengono sconfitti dal Teramo per 2-1 e dal Santarcangelo per 1-0. Santarcangelo che si avvicina prepotentemente alla zona play-off visto che Albinoleffe e Bassano non si fanno male e pareggiano senza reti. Nei bassi fondi della classifica, oltre alla vittoria del Teramo, spicca anche quella della Lumezzane che sconfigge 2-1 l’Ancona mentre terminano in parità Fano-Mantova (1-1) e Modena-Forli (0-0).

GIRONE C

Allungo decisivo per il Foggia che batte senza troppi problemi la Paganese per 3-1 e aumenta ancora il vantaggio sul Lecce che non a oltre lo 0-0 in quel di Cosenza: ora sono sei i punti che dividono le due compagini quando mancano sei giornate alla fine. Dietro, continua la bagarre per i play-off ma nessuna riesce ad approfittare dei pareggi di Matera, Juve Stabia e Virtus Francavilla: gli uomini di Auteri pareggiano a Fondi 1-1, i Campani non vanno oltre il 2-2 casalingo contro la Casertana mentre i Pugliesi, in crisi, pareggiano 2-2 con il Taranto tra le mura amiche.

Le altre fanno peggio, quindi, perché il Siracusa perde 1-0 sul campo dell’Akragas mentre l’Andria cade in casa, con lo stesso punteggio, contro il Messina. Si vince solo nei quartieri bassi perché, oltre alle vittorie di Messina e Akragas, vincono anche Catanzaro e Reggina che battono 2-1 Catania e Melfi mentre termina con uno scoppiettante 2-2 la sfida tra Vibonese e Monopoli.

Articoli correlati