Livorno-Frosinone: la presentazione del match

246

logo-livornoLIVORNO – Cancellare l’onta della bruttissima cinquina incassata nella gara d’andata, confermare l’inversione di tendenza maturata contro Lanciano e Pro Vercelli e mettere nel mirino i ciociari, rivali diretti nello sprint per i playoff. La parola d’ordine è continuità ed essere tornati dal Piemonte con un risultato positivo dopo una partita decisamente complicata, al netto di qualche rammarico per la mancata vittoria contro un avversario più debole, induce a guardare al bicchiere mezzo pieno. Per riempirlo definitivamente e guardare allo sprint finale è però necessario battere il Frosinone, squadra di livello guidata dall’indimenticato grande ex del match: quel Federico Dionisi che in terra labronica ha lasciato più di un pezzo di cuore.

Contro i ciociari mister Panucci dovrà rinunciare agli squalificati Ceccherini e Jelenic. Out anche l’infortunato Gonnelli. Il rebus sarà quindi tutto in difesa dove molto probabilmente il tecnico amaranto opterà per una difesa a tre formata da Emerson, Lambrughi e Bernardini. A centrocampo le variabili sono molte e con Lambrughi dirottato nel pacchetto difensivo Moscati e Gemiti potrebbero giocarsi una maglia da titolare. In attacco Siligardi è ok, è stato convocato e con tutta probabilità sarà della contesa. Al suo fianco molto probabilmente ci sarà Vantaggiato ma occhio alla variabile Galabinov.

In casa gialloazzurra, il morale è altissimo, la vittoria nel sentitissimo derby laziale contro il Latina ha fatto schizzare in alto il Frosinone. Il prezzo da pagare però è stato salato: a Livorno infatti non ci saranno gli squalificati Gori, Carlini e Crivello. Abile e arruolato invece Daniel Ciofani pronto a fare tandem in attacco con il “nostro” Chico Dionisi.

Dopo una lunga serie di rinvii e controrinvii dovuti alle tormentate vicende legate all’ordine pubblico del derby laziale dei ciociari contro il Latina alla fine si è scelto di scendere in campo domenica alle ore 15. Come in Serie A. Speriamo sia di buon auspicio…

[Luca Aprea – Fonte: www.amaranta.it]

Articoli correlati