Livorno-Modena: presentazione della partita

221

Livorno – Nella trentaduesima giornata del campionato cadetto il Livorno affronta il Modena di mister Cristiano Bergodi, reduce dal successo interno per 2 a 0 contro la Nocerina della scorsa giornata. Il Modena è la squadra contro la quale il Livorno, in 97 anni di storia, ha giocato più volte. Dal 1929-30 ad oggi amaranto e gialloblu si sono affrontati ben 67 volte. Il Modena è in leggero vantaggio per numero di gare vinte, 24, mentre 22 sono i pareggi e 21 le vittorie amaranto. Il Modena ha segnato 93 reti, il Livorno 71.

Sono ben cinque, invece, gli ex in campo. Nel Modena: Perticone, Perna, Ciaramitaro e Di Gennaro. Nel Livorno: Bernacci. Nel Modena non vi sono giocatori squalificati. Bergodi utilizza solitamente il modulo 4-3-1-2 e domani, sabato 24 marzo, dovrebbe schierare i canarini come segue: Caglioni in porta, Perticone, Carini, Perna e Milani in difesa, Nardini, Dalla Bona e Signori a centrocampo e Di Gennaro dietro le due punte Cellini e Ardemagni.

Nel Livorno sarà assente per squalifica Salviato, mentre Mazzoni rimarrà ai box per infortunio. Mister Madonna sembra intenzionato a confermare lo schema 4-3-1-2 basato sui seguenti undici: Bardi in porta; Meola, Knezevic, Sini e Lambrughi in difesa; Filkor, Luci e Belingheri a centrocampo; Siligardi dietro alle due punte Dionisi e Paulinho. Per il Livorno è un’altra partita da sei punti perché giocata contro una diretta concorrente per la permanenza nella serie bwin che precede gli amaranto di due punti – l’occasione per il sorpasso è quindi ghiottissima. Non è inoltre da trascurare la situazione scontri diretti perché il Livorno in quel di Modena, nel girone d’andata, aveva perso 1 a 0 e, di conseguenza, bisogna cercare a tutti i costi di ribaltare questo risultato per scongiurare problemi in caso di un eventuale arrivo a pari punti.

[David Mosseri – Fonte: www.amaranta.it]

Articoli correlati